Lo sfollagente e il grinder trovati nello zaino del 14enne

Intercettati alla stazione centrale

All’interno dello zainetto in spalla a un minorenne, gli agenti hanno trovato uno sfollagente e della droga. Si aggirava in stazione in compagnia di due amici, tutti minorenni tra i 14 e i 15 anni, e residenti in provincia di Napoli, con zaino in spalla e apparentemente senza una meta precisa. Per questo motivo, gli agenti del Compartimento di polizia ferroviaria per la Campania, in servizio nello scalo partenopeo, hanno fermato i tre per un controllo. I ragazzini, sprovvisti di documenti e di biglietto, sono stati identificati, mentre le famiglie sono state informate della presenza dei ragazzi, a Napoli. All’atto del controllo, quando gli agenti hanno chiesto ai tre di mostrare il contenuto degli zaini, uno di loro ha estratto dalla sacca uno sfollagente telescopico di 48 centimetri. Nello zaino, il 14enne, nascondeva anche una bustina contenente 1,163 grammi di sostanza stupefacente (del tipo marijuana), e un grinder, vale a dire un dispositivo per macinare la marijuana. Il ragazzo, che non ha dato una spiegazione del perché fosse in possesso dello sfollagente, prima di essere riaffidato ai genitori, è stato denunciato per l’inosservanza della normativa che disciplina il porto delle armi e degli oggetti atti ad offendere. Inoltre è stato segnalato alle autorità competenti per il possesso ai fini del consumo, di sostanze stupefacenti. Anche gli altri due minori sono stati riaffidati alle rispettive famiglie.