Mario Buono

I particolari inquietanti dell’inchiesta che ha interessato il Comune di Torre del Greco

Inchiesta sul voto di scambio a Torre del Greco, sempre più inquietanti i particolari dell’ordinanza che ha portato all’arresto, tra gli altri, del consigliere comunale corallino, Mario Buono (eletto alle scorse elezioni nelle file della civica, Forza Torre). Secondo quanto ricostruiscono investigatori e inquirenti, il figlio di un ex boss latitante (ritenuto componente dell’ala scissionista del Rione San Gennariello, a Torre del Greco), sarebbe stato inserito, attraverso la rete di assunzioni pilotate, nel progetto regionale Garanzia Giovani. La notizia è stata riportata dal quotidiano Metropolis nell’articolo a firma di Alberto Dortucci.