Le parole del consigliere Giancarlo Borriello (Lega).

L’impegno unanime del Consiglio della V Municipalità Vomero-Arenella sul tema della sicurezza è molto importante. “Ieri, nonostante le numerose assenze dei consiglieri di maggioranza siamo riusciti ad approvare un importante documento che impegna la Giunta con proposte concrete. Era improcrastinabile da parte della politica dare segnali importanti. L’ausilio e l’impegno delle forze dell’ordine, che ci garantiscono da tempo maggiori controlli, ci ha permesso di gettare il cuore oltre l’ostacolo”. Così Giancarlo Borriello, Consigliere della V Municipalità Vomero-Arenella sulle nuove politiche in materia di sicurezza, approvate dal Consiglio collinare ieri.

“Abbiamo richiesto al Prefetto, al Questore e al Comandante della Polizia locale – spiega il consigliere Borriello – un presidio fisso in maniera stabile nel week end, all’angolo tra via Merliani e via Scarlatti, in piazza Immacolata e in via Aniello Falcone e sul piazzale di San Martino. Saranno inoltre, come già fatto in queste settimane, valutate con maggiore attenzione le concessioni di suolo pubblico per evitare, su segnalazione di numerosi cittadini, che vengano preclusi gli accessi alle vie di fuga e ai mezzi di soccorso. Aumenteranno anche i controlli dei ciclomotori e l’impiego di agenti della Polizia in borghese”.

“L’impegno della Municipalità – continua – sarà proteso inoltre, non solo verso politiche di contrasto, pur necessarie, ma verso una politica di ascolto dei cittadini e delle problematiche giovanili. Nel documento sono state individuate ulteriori priorità legate alla micro criminalità ma anche alla viabilità. Saranno adottati provvedimento verso coloro che lavorano nel servizio a domicilio di alimenti. Basta con motociclisti indisciplinati. Al Vomero e all’Arenella non saranno concesse zone franche. Mercoledì prossimo, presso la sala Silvia Ruotolo, – conclude Borriello – incontreremo i giovani della nostra municipalità e avvieremo, come Lega, una campagna di ascolto e di proposte sulle problematiche cittadine, in particolare dell’area collinare. Sono invitate tutte le persone interessate e che hanno a cuore le sorti dei nostri territori. I giovani, saranno i protagonisti della rinascita della città”.