Spiaggia libera e pubblica di ‘Riva Fiorita’ a Posillipo sommersa dai rifiuti. Sopralluogo dei Verdi: uno scempio. Chiameremo a raccolta i residenti e gli ambientalisti per pulire insieme la spiaggia “La spiaggia libera e pubblica di ‘Porto Manzi’ a Riva Fiorita a Posillipo è sepolta dai rifiuti. Abbiamo effettuato un sopralluogo per constatare il degrado raggiunto in quest’area alla vigilia dell’ imminente stagione estiva e abbiamo trovato un quadro desolante. Barche e reti abbandonate, siringhe, plastica, pannolini e schifezze ovunque. Rifiuti di ogni genere rendono di fatto impraticabile l’intera area. Chiediamo la collaborazione dei residenti e di tutti quelli che davvero amano il mare e la nostra città per organizzare una pulizia collettiva insieme ai volontari dei Verdi affinchè una delle poche spiagge libere di Napoli sia restituita per questa estate ai cittadini”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere della I Municipalità del Sole che Ride, Gianni Caselli, al termine del sopralluogo effettuato sull’area.

“Decine di volontari hanno risposto all’appello lanciato dai Verdi e dai comitati Borgo di Riva Fiorita e Discesa Giuseppone a Mare per pulire la spiaggia libera di Porto Manzi. Grazie al loro impegno abbiamo raccolto sette tonnellate di rifiuti tra i quali siringhe, alcune reti da pesca di cui una di 50 metri, ombrelloni, kayak, scaldabagni, lavatrici, una marea di cotton fioc e assorbenti. Una vera e propria discarica. Abbiamo liberato l’area da una condizione di degrado assoluto con la preziosa assistenza di Asia che vogliamo ringraziare. Prosegue nel migliore dei modi la mobilitazione pubblica a difesa del nostro litorale dal vandalismo, dall’incuria e dalla stupidità di alcuni nostri concittadini che continuano ottusamente a scambiare le spiagge pubbliche per discariche. Facciamo appello a tutti i napoletani affinchè abbiano cura del nostro patrimonio di inestimabile valore fatto di spiagge, scogliere, mare, lidi che devono essere ‘adottate’ da ciascuno di noi. Per chi proprio non volesse fare quest’atto d’amore per la città chiederemo controlli severi e sanzioni salatissime per chi abbandona rifiuti in spiaggia o in mare. Abbiamo anche portato alla luce un bar gestito da abusivi che in barba a qualunque norma e autorizzazione fitta sdraio e fa somministrazione di bibite e alimenti gettando poi i rifiuti sugli scogli”.

ad

Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini, che insieme ai consiglieri municipali Gianni Caselli e Marcello Matrusciano e ai volontari del comitato Borgo Riva Fiorita e Discesa Giuseppone a Mare hanno partecipato alla pulizia della spiaggia. “Come comitati Discesa Giuseppone a Mare e Borgo Riva Fiorita abbiamo voluto pulire la spiaggia che versava in condizioni disperate. Siamo stanchissimi ma felici del risultato. Vogliamo ringraziare per l’ importante collaborazione l’Asia e auspichiamo che questa sinergia prosegua per mantenere pulito un angolo di paradiso – hanno dichiarato Paolo Picone e Gennaro Esposito leader dei due comitati.

Riproduzione Riservata