lunedì, Novembre 29, 2021
Home Notizie di Cronaca Assolto dai reati di violenza e minacce. Scannapieco: «Io vittima di una...

Assolto dai reati di violenza e minacce. Scannapieco: «Io vittima di una persecuzione senza fine»

- Advertisement -

“Assolto dai reati di violenza, e minacce, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni, perchè il fatto non sussiste, multa di mille euro per “lesioni senza aggravante” in quanto riconosciute le attenuanti di aver agito in “stato d’ira”. A parlare è l’avvocato Ilaria Criscuolo del Foro di Napoli.

Assolto Scannapieco

Una vittoria “senza attenuanti” per Michelangelo Scannapieco, il commerciante sorrentino che da anni si batte per vedere riconosciute le sue “accuse” di malcostume verso un dirigente presunto “mela marcia” del comune di Sorrento, a giudizio presso il Tribunale di Torre Annunziata per i reati contestatigli nei confronti appunto del dirigente D.D.S.

Come si apprende dallo “Strillone della penisola”, i fatti si svolsero nell’ottobre del 2018 all’ingresso del comune di Sorrento e videro contrapposti in un’accesa discussione l’architetto dirigente del comune di Sorrento D.D.S. e Michelangelo Scannapieco da cui poi ne scaturirono le denunce oggetto della sentenza del Giudice Monocratico del Tribunale di Torre Annunziata, Marco Feminiano.

Duro il commento di Michelangelo Scannapieco alla sentenza che lo scagiona dalla quasi totalità dei reati contestatigli. ”Sono stato accusato ingiustamente e sono contentissimo che la verità sia venuta a galla perché vittima di una persecuzione senza fine – ha spiegato l’imprenditore protagonista- negli ultimi tempi – di azioni eclatanti per vedere riconosciute le sue accuse di “malaffare al Comune di Sorrento”.

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata