I fatti risalgono a due anni fa. L’allora 24enne dichiarò di essere stata abusata da tre giovani nell’ascensore della stazione San Giorgio a Cremano della Circumvesuviana

La Procura di Napoli ha presentato richiesta di archiviazione per l’indagine scattata dopo la denuncia di stupro presentata da una ragazza di Portici con la quale accusava tre giovani di averla costretta a subire rapporti sessuali nell’ascensore della stazione San Giorgio a Cremano della ferrovia Circumvesuviana (leggi anche).

La vicenda risale esattamente a due anni fa, il 5 marzo 2019. Nei confronti dei giovani vennero emesse ed eseguite altrettante misure cautelari che però furono revocate dal Tribunale del Riesame di Napoli al quale fecero appello gli avvocati dei ragazzi.

ad

La versione della giovane di Portici lasciava parecchi dubbi tanto che fu lei stessa a scrivere una lettera per difendersi, professandosi vittima di un’ingiustizia.

Per i giudici la ragazza non era credibile a causa del suo stato di salute. La Procura di Napoli presentò un ricorso alla Corte di Cassazione che però venne dichiarato inammissibile.

Riproduzione Riservata