Il governatore De Luca

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“Perché la Campania non fa ricorso contro il decreto sicurezza? Non voglio fare nessun piacere alla Lega, perché più si ideologizza il problema, più si regalano voti alla Lega. La sinistra continua a non capire niente”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, secondo cui “il decreto Salvini, da quel punto di vista, è un disastro, come abbiamo detto esplicitamente. La posizione della Campania è andare a una trattativa stretta e immediata con la Presidenza del Consiglio per verificare nel merito le ricadute del decreto Salvini, che sui Comuni sono pesanti. Quelli che non vengono messi in ordine dal punto di vista amministrativo rimangono clandestini abbandonati per le strade, e siccome non siamo in grado di rimandarli nel paese d’origine abbiamo tanti sbandati nelle strade. E’ evidente che questo rappresenta un problema”. Ecco perché, conclude De Luca, “per me la questione è andare a trattativa con il Governo per avere, tanto per cominciare, una proroga dei termini”.

 

Terremoto Ischia, De Luca chiederà a Conte di prorogare lo stato di emergenza

Il presidente della Regione Campania inoltrerà la richiesta al presidente del Consiglio dei ministri, per il tramite del capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, di proroga dello stato di emergenza per l’isola di Ischia. L’occasione per ribadire la volontà del governatore campano è stata offerta da una riunione, che si è svolta a Palazzo Santa Lucia, con il capo della Protezione civile Angelo Borrelli e alla quale hanno preso parte sindaci e amministratori delle aree a ridosso del Vesuvio e flegrea.

La richiesta, già avanzata da De Luca lo scorso mese di luglio, “è supportata – si legge in una nota – da una relazione dettagliata nonché dalle richieste pervenute da parte dei sindaci e dei cittadini mediante una petizione popolare” ed è “volta alla necessità di completare gli interventi urgenti e continuare a garantire assistenza e soccorso alla popolazione – 2400 gli sfollati – e al completamento degli interventi infrastrutturali”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT