TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Ieri mattina il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha incontrato a Roma il ministro per la Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno dove si è definito il cronoprogramma del bando per il concorso bandito dalla Regione Campania con il Piano del Lavoro che prevede diecimila assunzioni nella pubblica amministrazione. “Ci siamo visti questa mattina (ieri ndr) per dare un’accelerazione al Piano del Lavoro della regione Campania. – spiega il Governatore a margine di un incontro a Napoli sul regionalismo differenziato – Anche qui c’è stato grande spirito di collaborazione. Ho chiesto al Ministro siccome abbiamo impegnato, per l’espletamento del concorso, il Formez, ovvero l’agenzia partecipata dal ministero della funzione pubblica per ragioni di trasparenza. Per evitare così che fosse la Regione a gestire questo concorso, abbiamo chiesto però un’accelerazione dei tempi”.

ad

 

De Luca poi rende noti i tempi “contiamo di far pubblicare sulla Gazzetta ufficiale il bando per il concorso fra ultima settimana di aprile prima settimana di maggio, deve rimanere pubblicato per 30 giorni dopodiché bisogna fare il concorso vero e proprio. stiamo cercando una sede per espletare questo concorso, parteciperanno decine di migliaia di persone, probabilmente lo faremo alla Mostra d’Oltremare. Stiamo lavorando per nominare le commissioni di gara cioè ad affrontare tutto quel calvario di problemi burocratici che circondano i concorsi in italia. Insomma l’obiettivo è di mandare a lavorare alla ripresa le prime migliaia di giovani della nostra regione sulla linea della Campania, dare lavoro ai giovani non assistenza più o meno motivata, ma il nostro obiettivo è creare e dare lavoro ai nostri giovani”, conclude.

Continua la selezione in Eav

I Comuni della Campania che hanno aderito al Piano Lavoro, presentando il proprio fabbisogno, sono in tutto 285. Tra cui spicca Torre Annunziata, per il quale si prevede un vero e proprio esodo di 160 dipendenti, anche a causa di quota 100, sulle 284 unità lavorative. Anche l’Eav continua, intanto, la selezione per 350 assunzioni. Come confermato dal presidente Umberto De Gregorio, “si andrà avanti sino al giorno 19. Entro il 27 marzo, poi, saranno pubblicati gli elenchi degli ammessi alle prove successive”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT