TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Villa Arianna, sito dell’area archeologica di Stabia, riapre al pubblico dopo i lavori di ripristino e puntellatura della copertura moderna dell’atrio, danneggiata dal maltempo straordinario dello scorso ottobre. Il sito fu chiuso il 29 ottobre scorso per un crollo. Le coperture della Villa a breve saranno oggetto di un piu’ radicale rifacimento, gia’ definito a livello progettuale mentre sono stati gia’ riposizionati i nuovi cartelli segnaletici nelle immediate adiacenze esterne della villa, prima tappa di un necessario potenziamento della cartellonistica stradale per raggiungere facilmente sia villa Arianna sia villa San Marco. Sono state, inoltre, interamente rifatte le staccionate che delimitano i percorsi di visita e recingono gli spazi a monte della villa, sostituendo le vecchie recinzioni allo scopo di rendere sempre piu’ quest’ampia area verde, a Ovest della villa, circondata da ulivi e allestita con panchine.

ad

 

“La riapertura della villa e’ solo l’inizio di una progressiva riqualificazione – sottolinea la direttrice ad interim del parco archeologico di Pompei, Alfonsina Russo e una dimostrazione della rinnovata attenzione del parco di Pompei verso lo straordinario patrimonio archeologico dell’antica Stabiae”. “La proposta inserita all’interno del piano strategico per lo sviluppo delle aree comprese nel piano di gestione del sito Unesco per le aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata – aggiunge il generale Mauro Cipoletta, direttore del GPP – prevede la valorizzazione delle aree archeologiche di Stabia, Villa San Marco e Villa Arianna, attraverso il miglioramento delle vie di accesso e di collegamento ad altre evidenze culturali, nonche’ la riqualificazione delle aree di sosta, dotandole anche di adeguate strutture di accoglienza turistica”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata