«Stamattina ha pesato notevolmente l’assenza del comandante dei vigili urbani, come anche quella del direttore generale del Comune, in commissione Trasparenza, convocata per discutere del delicato tema degli ultimi trasferimenti avvenuti all’interno del servizio, che hanno sollevato non poche polemiche e perplessità». La nota del consigliere Domenico Palmieri, presidente della commissione Trasparenza al Comune di Napoli, sulla convocazione di ieri di Ciro Esposito nasconde una notizia.

Alessandra Clemente, assessore ai giovani e alle politiche giovanili del Comune di Napoli

E cioè che Alessandra Clemente potrebbe aver «scaricato» il capo dei caschi bianchi. Lei si è infatti presentata in consiglio comunale, e si è detta disponibile alla costruzione di un percorso condiviso per la individuazione dei criteri per la mobilità interna al Corpo.
«Il comandante – continua Palmieri – ha pensato di far pervenire una nota alla commissione, in cui rivendicava l’autonomia del suo ruolo di dirigente del servizio. Un’autonomia sacrosanta che nessun consigliere, come ribadito nei numerosi interventi che si sono succeduti, avrebbe mai messo in discussione».

ad
Ciro Esposito, comandante dei Vigili Urbani di Napoli

«Se il comandante pensava di trovarsi dinanzi al tribunale dell’Inquisizione, sbagliava di grosso. La commissione confidava in un confronto sereno e aperto, anche se il disorientamento tra i vigili urbani di certo non manca, così come testimoniato stesso oggi da diversi ufficiali del servizio, auditi prima dell’inizio della commissione».

E poi l’appunto: «Sottolineando, se mai ce ne fosse bisogno, che i vigili urbani non solo un corpo militare ma un servizio della pubblica amministrazione, reputo importante avviare, così come convenuto con l’assessore al ramo, Alessandra Clemente, che ha avuto la sensibilità di intervenire in commissione, un percorso per stilare un regolamento che disciplini in maniera chiara e inequivocabile, la mobilità e le promozioni all’interno del corpo della polizia municipale», conclude Palmieri.

vieffe

Riproduzione Riservata