TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“Uno dei campanelli d’allarme della devianza minorile e’ proprio la dispersione scolastica”. ha dichiarato Melicia Comberiati, segretaria della Cisl di Napoli con delega alle politiche sociali nel corso del Convegno della Cisl di Napoli sulla giustizia minorile i cui lavori sono stati conclusi dalla Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. Presente anche tra gli altri il Presidente della Camera Roberto Fico e numerosi studenti. “Negli ultimi 5 anni, – ha proseguito Melicia Comberiati – solo in Campania, oltre 22 mila ragazzi non sono mai arrivati alla maturita’; a Napoli il tasso di studenti dispersi e’ del 34%, seguita a ruota da Caserta dove invece supera il 29%. Sempre in Campania secondo l’Istat la poverta’ e’ aumentata di ben cinque punti in percentuale, condizione che tende ad aumentare al diminuire dell’eta’, decretando i minori e i giovani come le categorie piu’ svantaggiate. Mettendo insieme gli indicatori poverta’ economica e dispersione scolastica in Italia ci sono 54 Comuni da allerta rossa. E ben 48 si trovano nelle sole due province di Napoli e Caserta”.

Di dispersione scolastica e della possibilita’ della riabilitazione dei minori che delinquono ha parlato il Presidente Fico “un minore che delinque e’ sempre una vittima e va aiutato a riabilitarsi nella societa’. Io spero che queste persone vengano recuperate prima in modo da essere avviate a un percorso che le porti a un programma culturale innovativo. Parlare di pena a un minore non serve a niente”.

 

I lavori sono stati aperti dal segretario generale della Cisl di Napoli Gianpiero Tipaldi che ha spiegato l’importanza di questo appuntamento “non e’ possibile costruire una societa’ giusta che condivida ideali e valori senza tenere insieme le generazioni. L’iniziativa di oggi spero ci aiuti a capire meglio, a far riflettere un po’ tutti noi. Senza una vera e concreta attenzione ai nostri giovani, soprattutto quelli in difficolta’, non andremo lontano”.

Ai lavori della tavola rotonda, preceduti dal saluto di Doriana Buonavita, segretario generale della Cisl Campania, hanno partecipato Giuseppe Amarelli, docente Universita’ degli Studi di Napoli Federico II, Carlo Verna, Presidente Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Giuseppe Acocella, responsabile Osservatorio sulla legalita’, Istituto S. Pio V- Roma, Don Aldo Buonaiuto, Associazione Comunita’ Papa Giovanni XXIII, Antonio Di Donna, Vescovo di Acerra, Maria Gemmabella, Direttore Centro Giustizia Minorile Campania, Antonio De Iesu, Questore di Napoli.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT