Video – Ecco com’è all’interno la bomba ecologica di Via Nuova Brecce

Un gruppo di cittadini è entrato nel sito di stoccaggio rifiuti allestito dal Comune presso l’ex Icm. Una delle manifestanti: da fuori si vedono solo gli ingombranti, tutto quello che ci uccide sta nascosto

Gli abitanti riferiscono anche di roghi sospetti all’interno del «deposito»

di Giancarlo Tommasone

Un nutrito gruppo di residenti dell’area orientale di Napoli, nella tarda serata di ieri ha effettuato un accesso presso il sito di stoccaggio di rifiuti allestito dal Comune, nello stabilimento ex Icm, di Via Nuova delle Brecce (zona che si trova tra San Giovanni a Teduccio e Gianturco). E stando alle immagini di un video prodotto all’interno del «deposito» si sarebbero trovati davanti a quella che hanno definito una vera e propria «bomba ecologica». Da mesi i cittadini si lamentano per la presenza di grandi quantità di pattume, che diffondono nell’aria, rendendola irrespirabile, miasmi insopportabili, e temono per le conseguenze che tale situazione potrebbe avere sulla loro salute.

ad

Tutto ciò li ha portati a manifestare già in diverse occasioni (l’ennesima protesta è stata annunciata per questa sera); a fine settembre, si sono ritrovati all’esterno del sito, mostrando dei cartelli con una scritta inequivocabile: «Vogliamo vivere». E hanno chiesto la chiusura immediata del centro di stoccaggio. L’ex Icm è stato allestito dal Comune di Napoli, per far fronte all’emergenza rifiuti in città (la raccolta è stata esasperata pure dallo stop temporaneo del termovalorizzatore di Acerra).

L’ordinanza sindacale

Lo scorso luglio, il sindaco Luigi de Magistris ha emanato un’ordinanza con la quale ha autorizzato Asìa all’utilizzo dell’area fino al 13 gennaio del 2020. Ma nel frattempo le condizioni di vita nell’area orientale, già esposta a uno stato di inquinamento notevole, sono ulteriormente peggiorate. Il video che Stylo24 pubblica, in esclusiva, è stato girato ieri sera. «Questo è quello che sta davanti, (quello che si vede) quando passiamo davanti alla discarica, ci fanno vedere l’ingombrante da lontano. Ma tutto quello che ci uccide sta nascosto, guardate», recita la voce fuori campo, mentre la telecamera dello smartphone inquadra cumuli di rifiuti.

L’approfondimento / «Chiudiamo il sito
di stoccaggio rifiuti, noi vogliamo vivere»

Nella clip si nota anche quella che sembra essere una colonna di fumo, a tutti gli effetti, che si alza dal sito. Alcuni manifestanti che la nostra redazione ha raggiunto telefonicamente hanno parlato di un rogo, e oltre al video ci hanno fornito due foto: nella prima si notano quelle che dicono essere delle fiamme; nella seconda una colonna di fumo che si alza dall’area deputata allo stoccaggio.

Cerchiato in rosso, il presunto rogo segnalato da un gruppo di cittadini
Una colonna di fumo si alza dal sito di stoccaggio rifiuti ex Icm

Naturalmente, c’è da sottolineare che pubblichiamo video e immagini per mero dovere di cronaca. Nel caso in cui, venisse accertato che nel sito si principiano dei roghi di pattume, e relativamente a questa circostanza si attendono eventuali riscontri da parte delle forze dell’ordine, ci troveremmo davanti a una situazione ambientale esplosiva.

Riproduzione Riservata