mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizie di CronacaVenti di faida a Monterusciello: agguato contro il figlio del ras Dello...

Venti di faida a Monterusciello: agguato contro il figlio del ras Dello Iacolo

Notte di sangue nella periferia di Pozzuoli, il 22enne Gennaro e l’amico 17enne feriti a colpi di pistola: i riflettori delle indagini puntano sui traffici di stupefacenti

Nuovi venti di faida soffiano nel cuore dell’hinterland flegreo. Teatro dell’ennesima incursione armata il “problematico” quartiere Monterusciello di Pozzuoli, dove ieri sera ignoti hanno esploso in via Reginelle una raffica di colpi di pistola, ferendo due persone. Il commando stavolta, per motivi ancora tutti da inquadrare, sembra aver però deciso di alzare il tiro: una delle vittime è infatti il 22enne Gennaro Dello Iacolo, figlio del capozona Pasquale Dello Iacolo. Le vittime, soccorse dai sanitari del 118, sono state poi trasportate e ricoverate all’ospedale Santa Maria delle Grazie: le loro condizioni, seppur critiche, non sarebbero però gravi.

Le indagini sull’agguato sono condotte dai carabinieri, che già nella serata di ieri, eseguiti i primi rilievi tecnici sulla scena del crimine, hanno cercato di interrogare il 22enne e il 17enne. Le piste al vaglio degli inquirenti sono molteplici, ma la principale conduce a una vendetta scaturita nell’ambito dei piccoli traffici di stupefacenti: attività sempre molto presente nel rione Monterusciello. Dello Iacono junior e l’amico, stando ad alcuni rumors investigativi, avrebbero infatti aderito a un’emergente paranza che in zona potrebbe aver pestato i piedi a più di qualcuno. Gli investigatori ipotizzano, in particolare, che la firma dell’agguato possa essere dell’egemone clan Longobardi-Beneduce, di recente riorganizzatosi dopo alcune scarcerazioni eccellenti.

Articoli Correlati

- Advertisement -