sabato, Agosto 20, 2022
HomeNotizie di CronacaVenti di faida a Fuorigrotta: spari davanti casa del boss Troncone dopo...

Venti di faida a Fuorigrotta: spari davanti casa del boss Troncone dopo l’omicidio di Antonio Volpe

Serata ad altissima tensione in via Costantino, quindici scooter sfrecciano a tutta velocità e uno dei colpi manda in frantumi una finestra: è rischio rappresaglia

di Luigi Nicolosi

I venti di faida tornano a soffiare più forte che mai tra le strade di Fuorigrotta. A pochi giorni dall’omicidio dell’anziano capozona Antonio Volpe, storico uomo del clan Baratto-Bianco, un commando di pistoleri è entrato in azione nel tardo pomeriggio in via Costantino. Almeno quindici scooter hanno sfrecciato a tutta velocità davanti casa del ras Vitale Troncone esplodendo diversi colpi di pistola, uno dei quali si è conficcato contro la finestra di un’abitazione al primo piano. Nessun residente è per fortuna rimasto ferito, ma l’episodio ha subito messo in allarme le forze dell’ordine che adesso stanno indagando per risalire ai responsabili dell’incursione armata.

Stando a una prima ricostruzione dei fatti, la paranza non aveva intenzione di uccidere, bensì di lanciare un messaggio intimidatorio al ras Troncone. Il raid è avvenuto a pochi giorni di distanza dall’efferato omicidio Volpe: sul punto, vale la pena ricordare che una delle principali piste investigative sembrerebbe condurre proprio a un presunto coinvolgimento del gruppo attivo tra via Costantino e la Loggetta. Tornando ai fatti di oggi pomeriggio, l’incursione è stata a dir poco terrificante. Del commando avrebbero fatto infatti parte almeno quindici scooter con a bordo circa una trentina di malavitosi. Un’azione in grande stile per lanciare un messaggio a prova di equivoco, sul quale la polizia vuole però adesso vederci chiaro. Acquisite le immagini registrate da alcune telecamere della zona. Di testimoni oculari, invece, nemmeno l’ombra.

Leggi anche...

- Advertisement -