domenica, Novembre 28, 2021
Home Inchieste e storia della camorra Vendetta del clan dopo la denuncia del commerciante: 15 anni di soprusi

Vendetta del clan dopo la denuncia del commerciante: 15 anni di soprusi

- Advertisement -

Il titolare di una rivendita di scooter e micro auto punito per essersi ribellato alla cosca

Per anni, ben 15, la sua abitazione e il suo negozio, sono stati bersaglio di furti e danneggiamenti continui, da parte del clan. Motivo? La vittima si era permessa prima di opporsi alle richieste dei malviventi, poi li aveva denunciati. E’ la storia del titolare di un negozio, storie come purtroppo ce ne sono tante, troppe, in quelle zone della Campania in cui più si sente la presenza della camorra. Siamo nell’hinterland nolano, nell’area sotto il controllo della cosca dei Fabbrocino. L’uomo – titolare di un negozio di scooter e di micro auto -, in fase di indagine, viene ascoltato dagli inquirenti. «Ho  formalizzato una denuncia per una serie di eventi che mi hanno danneggiato a partire da 15 anni fa, e tra gli autori identificati anche il cugino di un uomo, che, per quanto a me noto, fa parte di un sodalizio criminale della zona in cui vivo, e ho la mia attività», fa presente il commerciante, sollecitato dalle domande degli investigatori.

Leggi anche / Il summit di camorra e
i guardaspalle (incapaci) che si perdono il boss

«Dalla data della denuncia, non ho più avuto notizie da parte degli organi inquirenti e, di contro, trascorsi circa due mesi, il mio negozio  e la mia abitazione sono state svaligiate ed anche successivamente il mio negozio è stato ulteriormente visitato da ladri, fatti per i quali  ho sporto altra regolare denuncia presso il commissariato di polizia», sottolinea ancora la vittima di estorsione. Dopo questi episodi si registrano altre visite da parte del clan. Nel corso di una, si presentano un affiliato di vertice e il suo scagnozzo, armato. Il titolare del negozio è costretto a cedere gratuitamente due scooter, e a consegnarli ai figli del boss. Le richieste continuano fino a quando finalmente scatta una operazione che porta all’arresto di numerosi esponenti del clan, che per anni aveva vessato il proprietario del negozio.

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata