Vandali in azione sul treno della Circumvesuviana, convoglio costretto a fermarsi con gravi disagi per centinaia di pendolari. Il fatto e’ accaduto nella mattinata di domenica, attorno alle 12, su un treno partito da Napoli e diretto a Sorrento con a bordo tanti turisti e pendolari del mare. Secondo quanto si apprende, il treno diretto nelle localita’ di mare, e’ stato costretto a fermare la propria corso alla stazione di Pompei-Villa dei Misteri in quanto sconosciuti hanno divelto i bordi ‘sensibili’ delle porte, costringendo il capotreno ad arrestare la corsa in attesa che sul posto giungesse un altro treno per portare i pendolari fino a Sorrento. Un’azione probabilmente frutto anche del sovraffollamento della banchina con centinaia e centinaia di persone in attesa.

ad

Mentre le forze dell’ordine, intervenute sul posto, stanno analizzando il materiale a loro disposizione per provare a ricostruire l’accaduto ed individuare i vandali, il presidente dell’Ente Autonomo Volturno, Umberto De Gregorio, sulla sua pagina Facebook attacca: ”Abbiamo treni vecchi, lo sappiamo. La nuova gara per 300 milioni che portera’ 30-40 treni nuovi si e’ chiusa venerdi’ scorso, 14 giugno, con due offerte di grandi multinazionali“.

 

Il revamping a breve produrra’ effetti positivi. E’ una corsa contro il tempo. Ma quello che e’ accaduto stamattina sul treno 1103 per Sorrento – attacca – e’ inaudito. Vandali che hanno divelto tutti i bordi sensibili sulle porte rendendo impossibile continuare la corsa e creando quindi enormi problemi alla circolazione ed a migliaia di turisti. Vandali, delinquenti! Nemici del trasporto pubblico!” le parole usate dal presidente Eav De Gregorio.

 

Riproduzione Riservata