venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNotizie di SportQuando De Maggio disse: «Questo è un tiro a bersaglio contro il...

Quando De Maggio disse: «Questo è un tiro a bersaglio contro il presidente. Se vendiamo i migliori…»

Oggi vi riproponiamo una recente dichiarazione di Valter De Maggio, giornalista sportivo e e direttore di Radio Kiss Kiss Napoli, emittente ufficiale del Calcio Napoli. De Maggio è spesso accusato di essere molto vicino al club azzurro. Esternazioni al vetriolo di una parte rumorosa del tifo partenopeo. Certo, spesso e volentieri le opinioni del collegano sembrano perfettamente allineate a quelle della proprietà (anche se è ingiusto parlare di un convincimento per partito preso), così come si apprende da quest’uscita dello scorso 31 maggio:

Calcio Napoli, Valter De Maggio sempre a sostegno di Aurelio De Laurentiis?

“E’ un tiro al bersaglio contro il presidente De Laurentiis. E lo è a prescindere da quello che dice. Il clima che si respira in città non è positivo e la società si deve interrogare su questo aspetto. La Roma vince la Conference e arriva a quota 31 mila abbonati già il 31 maggio. L’Inter ha perso lo Scudetto e due coppe, eppure ha registrato 23mila abbonati”.

L’intervento del 31 maggio è emblematico

E poi anora, sempre a sostegno del presidente: “Stiamo facendo un processo alle intenzioni. De Laurentiis ha detto che ha fatto offerte a tutti i calciatori in bilico: ha fatto offerte a Koulibaly, a Mertens, e Ospina e a Fabian. Sta aspettando risposta. Poi è ovvio che se dovessero partire tutti e quattro allora le cose non andrebbero bene”.

Articoli Correlati

- Advertisement -