Fino a poco fa irreperibile, è il nipote della moglie di Nicola Esposito, reggente del clan Cesarano.

Si è appena costituita la terza persona destinataria di una misura cautelare in carcere emessa dal Gip Cananzi di Napoli nell’ambito dell’indagine anti usura della Guardia di Finanza di Torre Annunziata e Castellammare di Stabia (Napoli).

Si tratta di Antonino Cafiero, 29 anni, figlio del fratello di Annunziata Cafiero, moglie di Nicola Esposito (detenuto al 41bis), ritenuto reggente del clan Cesarano, anche lei arrestata nell’ambito della stessa indagine. Antonino Cafiero che fino a poco fa era irreperibile, è accusato di estorsione con metodo mafioso dal sostituto procuratore Giuseppe Cimmarotta e dal procuratore aggiunto Rosa Volpe.

ad