Eletto con l’85% dei voti Roberto Tottoli come nuovo rettore dell’Università Orientale di Napoli

Scelto in giornata odierna il nuovo rettore dell’Università Orientale di Napoli, si tratta del 56 enne originario di Brescia Roberto Tottoli, ordinario di Islamistica. Eletto alla prima tornata con ben 155 voti e inizierà il suo nuovo incarico a partire dal prossimo 1° novembre. La carica avrà una durata di sei anni, dunque fino al 31 ottobre 2026. Su 184 aventi diritto al voto, hanno votato in 173 (il 90% circa), ossia una delle percentuali più alte nella storia delle votazioni all’Orientale.

Il nuovo rettore Roberto Tottoli ha svolto un dottorato all’Orientale nel 1996, dove svolge l’attività di insegnante dal 2002. E’ stato Visiting Researcher e Professore alla Princeton University nel 2014, ad Harvard nel 2015, alla EHESS di Parigi nel 2016, alla Institute for Advanced Study di Tokyo nel 2018, alla University of Pennsylvania nel 2019 e membro dell’Institute for Advanced Study di Princeton nel 2016 e 2017.

ad

Queste le sue dichiarazioni come neo rettore dell’Università Orientale di Napoli:

“Ringrazio tutti gli elettori e i colleghi per la fiducia e la stima, aver raccolto un consenso così largo mi rende orgoglioso e nello stesso tempo mi fa sentire il peso di una grande responsabilità. Ricambierò la fiducia degli elettori mettendo a frutto le competenze sviluppate in questi anni, lavorando per una crescita dell’Orientale in ogni suo settore, dai servizi allo studente alle strutture per la ricerca”.

Tottoli ha poi aggiunto e concluso: “Spero che l’Orientale prosegue il lavoro di consolidamento e sviluppo operato in questi anni e possa ancor di più far valere in Italia e a livello internazionale le sue competenze uniche. L’Orientale deve diventare ancor più un luogo di eccellenza nella didattica, nella ricerca e nella sua presenza sul territorio. L’aumento continuo degli studenti e la scelta di rimanere nel centro storico rende la necessità di ulteriori spazi primaria e ineludibile. Sarà una priorità del mio rettorato e spero che si creino le condizioni perché ciò si realizzi”.