L'Università Federico II di Napoli

Polemiche sul numero chiuso alla Facoltà di Scienze e tecniche psicologiche dell’Università Federico II. Ricorso al Tar della Campania andato a buon fine

In seguito alla pandemia da Covid-19, tanti studenti hanno riscontrato diverse difficoltà e ostacoli per quanto concerne l’iscrizione al corso di laurea preferito, dopo che alcuni Atenei hanno deciso di optare il numero programmato o chiuso (tramite voto di maturità) per accedere ai corsi.

Questo è accaduto per il corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche dell’Università Federico II di Napoli. Gli studenti, aspiranti psicologi, sono subito intervenuti chiedendo aiuto all’Unione degli Universitari. E’ stato così presentato il ricorso al Tar della Campania e il tribunale amministrativo regionale ha voluto che si disponesse subito l’ammissione con riserva dei ricorrenti affermando l’illegittimità del numero chiuso.

ad

Queste le parole rilasciate da Enrico Gulluni, Coordinatore Nazionale UDU (Unione degli Universitari) e dichiarate in seguito al responso favorevole ricevuto dal tar della Campania:

“Ancora una volta decine di aspiranti psicologi rischiavano di non poter accedere al suddetto corso di Laurea”.

Di seguito anche le parole dell’Avvocato Michele Bonetti, nonché patrocinatore del ricorso presentato e founder dello studio Bonetti Delia:

“Non solo ha chiuso illegittimamente un corso di laurea che doveva essere aperto, ma non ha in alcun modo effettuato una selezione limitandosi al voto del diploma”.