Severino Nappi
Severino Nappi, Professore di Diritto del Lavoro e Presidente dell’Associazione Nord Sud

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT


di
Giancarlo Tommasone

Gli organizzatori delle Universiadi 2019 sono alla ricerca di 5.600 volontari, da impiegare a costo zero. A dare l’annuncio, alcuni giorni fa, è stato il commissario straordinario Gianluca Basile. Nella scorsa puntata dedicata ai giochi studenteschi, Stylo24 si è interrogato sull’opportunità da parte della Regione Campania (che organizza appunto la manifestazione) di reperire mano d’opera gratuita a fronte di un investimento totale che supera i 200 milioni di euro.

Tutto ciò in un territorio, come quello campano,
che, tra l’altro, fa quotidianamente i conti
con la crisi dell’occupazione giovanile

Facendo un rapido calcolo, infatti, è semplice rendersi conto che, corrispondendo un gettone ai volontari (abbiamo ipoteticamente fissato, al ribasso, il rimborso a 300 euro a testa) si sarebbe arrivati a un totale di un milione e 680mila euro.

Alla ricerca di 5.600 volontari (a costo zero)
per i circa 9.500 atleti che parteciperanno alle Universiadi

Cifra del tutto in linea con gli standard dell’organizzazione, visto che nel 2017 solo per l’acquisto degli arredi e per pagare 4 consulenti, erano stati investiti 1.600.000 euro. Salta all’occhio tra l’altro, che a fronte di 9.500 atleti, si cercano 5.600 volontari (gratis) che diventeranno fondamentali per lo svolgimento della manifestazione.

Le considerazioni di Severino Nappi (FI):
Universiadi vetrina dell’inefficienza di De Luca

Sulla questione, la nostra testata ha raccolto le considerazioni di Severino Nappi, vice coordinatore per la Campania di Forza Italia, presidente dell’associazione Nord e Sud ed ex assessore al Lavoro a Palazzo Santa Lucia. «Partiamo da un presupposto: sono critico verso una manifestazione come quella delle Universiadi, le cui spese sono interamente a carico del Paese in cui si svolgono. Vincenzo De Luca, invece, credendo di poter sfruttare una vetrina importante per la Campania, non si è fatto sfuggire l’occasione per ospitarle», afferma Nappi.

«Ma, alla fine – continua – la vetrina è quella dell’incapacità sua e della sua amministrazione. Non è un mistero come l’iter sia stato fin qui oltre che tortuoso, simbolo di inefficacia e approssimazione, tanto è vero che il progetto ha rischiato di essere bocciato e rinviato al 2021».

Per quel che riguarda, invece, l’impiego di 5.600 volontari a costo zero, qual è il pensiero dell’ex assessore regionale al Lavoro? «E’ normale, e mi riferisco esclusivamente alla situazione che si è venuta a creare con i volontari per le Universiadi, che è meglio il lavoro precario rispetto al lavoro gratuito. Del resto De Luca, dal punto di vista della misura economica, avrebbe potuto attingere dal fondo sociale europeo, che invece, sta letteralmente sprecando. Avrebbe potuto agire poi, coinvolgendo gli atenei campani e mettendo a disposizione dei volontari, scelti tra gli studenti più meritevoli, borse di studio. Ecco, la Regione avrebbe potuto pagare le tasse universitarie a detti volontari», dichiara ancora il forzista.
«De Luca è ancora in tempo per adottare una misura del genere, ma io credo che si farà sfuggire l’occasione per farlo. Del resto, si tratterebbe di premiare i più meritevoli tra tutti, e non solo qualche amico, magari di Salerno», conclude Nappi.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT