Gli organizzatori delle grandi manifestazioni che tradizionalmente si svolgono alla Mostra d’Oltremare di Napoli sono intenzionati a chiedere diversi milioni di euro di danni se il polo fieristico flegreo sara’ scelto per ospitare il Villaggio destinato all’alloggiamento degli atleti in occasione delle Universiadi in programma nel 2019 in Campania.

ad

“La decisione – recita una nota del Consorzio – e’ stata presa dalle societa’ che aderiscono al Consorzio Napoli Fiere, dopo una riunione avvenuta presso uno studio legale nel corso della quale e’ stata concordata la cifra milionaria che sara’ richiesta alla societa’ Mostra d’Oltremare e in subordine alla proprieta’ della stessa che fa capo alla Regione Campania, al Comune di Napoli ed alla Camera di Commercio di Napoli. La motivazione del risarcimento – si legge – e’ per danni materiali e di immagine per le stesse societa’ organizzatrici che si troveranno in una evidente situazione di disagio, per se stesse e per i loro espositori e visitatori se non addirittura costrette ad annullare gli eventi gia’ programmati o trasferirli altrove”.

Il Consorzio che riunisce quasi tutte le societa’ napoletane che organizzano fiere ed eventi alla Mostra d’Oltremare e’ stato creato lo scorso anno proprio fra gli organizzatori di eventi e saloni fieristici al fine di collaborare con il management della Mostra nell’intento di aiutare a gestire meglio la storica struttura. Tutto cio’ nell’ottica di salvaguardare la sua naturale destinazione d’uso che, “e’ stato piu’ volte sottolineato, e’ quella di essere Polo Fieristico e non parco Pubblico, come invece rivendicato dal gestore. O, peggio ancora in questo caso, di Villaggio per gli Atleti delle Universiadi”.

Riproduzione Riservata