L'ospedale Santobono di Napoli, dove è ricoverato il neonato

Il ragazzino era nel bagno di casa insieme al fratellino quando si è verificato l’incidente

Aperta una inchiesta sul caso dell’undicenne ustionato, mentre si trovava nel bagno di casa, a Terzigno, lo scorso mercoledì. Il ragazzino è tutt’ora ricoverato al Santobono di Napoli, per la cura delle ustioni riportate agli arti e al costato (le sue condizioni sono gravi, ma considerate stabili). Secondo quanto è stato ricostruito, l’undicenne si trovava in compagnia del fratellino, quando avrebbe armeggiato con una confezione di liquido infiammabile e un accendino. Gli inquirenti vogliono vederci chiaro e per tale motivo sono partite le indagini. La notizia dell’apertura dell’inchiesta è stata riportata dal quotidiano locale Metropolis.

Riproduzione Riservata