Un frame tratto dalla trasposizione televisiva de L'amica geniale

La giornalista e studiosa Isabella Pinto ne è convinta: ecco chi ha scritto L’amica geniale

E’ sicura: dietro lo pseudonimo Elena Ferrante, madre de L’amica geniale, c’è Anita Raja, scrittrice, traduttrice, moglie dello scrittore Domenico Starnone. E’ la conclusione a cui è pervenuta anche la giornalista e studiosa romana, Isabella Pinto, che ha pubblicato il volume Elena Ferrante, poetiche e politiche della soggettività (Mimesis, pagine 262, 22 euro).

«In L’amica geniale, la relazione tra Elena e Lila richiama il lavoro di traduzione per come lo intende Raja. Ho scovato alcuni saggi degli anni Novanta in cui la Raja, riflettendo sulla traduzione come pratica di relazione femminista, descrive il lavoro di traduttrice dal tedesco all’italiano, di Christa Wolf e Ingeborg Bachmann, ed è simile al racconto del conflitto tra Elena e Lila», ha spiegato Pinto, nel corso di una intervista a Il Mattino.

ad