giovedì, Luglio 7, 2022
HomeNotizie di CronacaUltime notizie dall'area sud di Napoli

Ultime notizie dall’area sud di Napoli

Cacciava illegalmente con richiami illegali, denunciato 50enne a Marigliano

I Carabinieri Forestali della stazione di Marigliano hanno denunciato un cacciatore incensurato di 50 anni. Nelle campagne mariglianesi si levava chiaramente il suono di un fonofilo che imitava il canto del tordo bottaccio. E poi ripetuti spari. A fare fuoco un uomo che, quando si è accorto dei carabinieri, ha provato a spegnere e nascondere il richiamo.

Il tentativo è stato vano e quando è stato perquisito, è stato trovato in possesso di un fucile cal. 12 e varie cartucce. Nel bagagliaio della sua auto anche la carcassa di un tordo bottaccio appena ucciso.

L’arma è stata sequestrata e così le munizioni, il fonofilo e l’animale cacciato.

L’uomo dovrà rispondere penalmente di attività venatoria illecita con l’ausilio di un richiamo acustico elettromagnetico e sarà sanzionato amministrativamente per un importo di 150 Euro.

Picchia la madre che gli nega soldi, arrestato a Torre del Greco

Chiede i soldi alla mamma e al rifiuto della donna la aggredisce, mettendo a soqquadro l’appartamento. Provvidenziale l’intervento dei carabinieri, che lo arrestato. È accaduto a Torre del Greco (Napoli) dove i militari, allertati dal 112, sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo, che aveva picchiato e spintonato sua madre. Voleva del denaro e per ottenerlo aveva picchiato la donna e messo a soqquadro l’intero appartamento. I carabinieri, con non poche difficoltà, hanno bloccato il ragazzo, di 34 anni, e lo hanno arrestato. Alla donna, visitata presso l’ospedale Maresca, sono state riscontrate delle contusioni al bacino e varie ecchimosi al volto. I carabinieri, ascoltando la vittima, hanno documentato diversi episodi di violenza che la donna aveva subito in passato dal figlio. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.

Beccato a rubare cancelleria nel centro commerciale, denunciato

Ieri gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in via Roma, via Pastore, via D’Angiò e piazza Imbriani a Torre Annunziata. Nel corso dell’attività sono state identificate 83 persone, di cui 21 con precedenti di polizia, controllati 51 veicoli e contestata una violazione del Codice della Strada per divieto di sosta nello spazio riservato ai veicoli delle forze di polizia.

Inoltre, nella stessa mattinata i poliziotti, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Vittorio Emanuele a Torre Annunziata, hanno notato due uomini discutere animatamente e uno di loro ha raccontato che la lite era nata poiché l’altro, nonostante la figlia fosse positiva al Covid-19, era uscito di casa violando l’isolamento fiduciario. un 38enne oplontino con precedenti di polizia, è stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Infine, gli agenti, nel transitare in traversa Andolfi, sono stati avvicinati dagli addetti alla vigilanza di un centro commerciale i quali avevano bloccato un cliente poiché, poco prima, al suo passaggio era scattato l’allarme antitaccheggio dei varchi di uscita. Gli operatori hanno denunciato un 46enne di Ottaviano con precedenti di polizia, per furto aggravato poiché trovato in possesso di alcuni materiali da cancelleria del valore di circa 50 euro che sono stati riconsegnati all’addetta alle vendite.

Alto impatto, un arresto e quattro denunce nel Napoletano

Una persona arrestata, quattro denunciate, scarti tessili sequestrati. È il bilancio di una serie di controlli al ”alto impatto” eseguiti a Boscoreale (Napoli) dai carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, insieme a quelli del reggimento Campania e del nucleo cinofili di Sarno (Salerno): identificati 61 soggetti e controllati in tutto 38 veicoli. In manette è finito un 67enne in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Napoli. Dovrà scontare un anno di reclusione per ricettazione. Un imprenditore di 46 anni è stato invece denunciato per porto abusivo di armi. In casa, in via Panoramica, è stata rinvenuta una pistola lanciarazzi calibro 6, modello 1990, marca Mondial. Denunciato per guida senza patente, perché mai conseguita, un giovane di 20 anni di Torre Annunziata. Destinatario anche di un avviso orale, il ragazzo è stato fermato dopo che aveva percorso in sella ad una grossa moto diverse centinaia di metri su una sola ruota. Due infine le persone denunciate per evasione, perché trovate in strada nonostante fossero agli arresti domiciliari. Infine un cittadino del Bangladesh di 37 anni è stato sorpreso mentre guidava un furgone senza assicurazione: nel cassone aveva stipato 337 chili di scarti tessili, con ogni probabilità destinati allo smaltimento illecito. Veicolo e rifiuti sono stati sequestrati.

Controlli nel Napoletano: 77 sanzioni

Oltre 1100 controlli e 77 sanzioni: sono i numeri dei controlli eseguiti dalla Guardia di Finanza nel quartiere Ponticelli di Napoli e a Torre Annunziata nell’ambito dei piani di controllo straordinario del territorio.

I “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego di Napoli insieme con le unità cinofile antidroga e con il supporto del secondo Nucleo Operativo Metropolitano di Napoli e dei finanzieri AT.PI del Gruppo di Giugliano in Campania, hanno eseguito nel quartiere Ponticelli 117 controlli, tra persone e automezzi, e sanzionato 17 responsabili, 6 dei quali denunciati, per violazioni in materia di contraffazione marchi, stupefacenti e contrabbando di sigarette.

A Torre Annunziata, invece, i “Baschi Verdi” del gruppo locale, supportati dai colleghi AT.P.I. di Napoli e dalle Unità cinofile della Compagnia di Capodichino, hanno eseguito, 988 controlli a mezzi e persone: 60 le situazioni illecite rilevate, tra denunce all’Autorità Giudiziaria e segnalazioni alla Prefettura, per droga, violazioni al Codice della Strada, abusivismo edilizio, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

Nel rione “Murattiano” sono state effettuate varie attività di rimozione di dissuasori abusivi applicati ai margini della carreggiata che di fatto avevano mutato le caratteristiche del manto stradale limitando la regolare viabilità.

Leggi anche...

- Advertisement -