Sequestrata lavanderia a Pompei, scaricava acque nel fiume Sarno

Sequestrata lavanderia a Pompei, scaricava acque nel fiume Sarno

Nella zona di Pompei, in provincia di Napoli, la Polizia Metropolitana ha sequestrato una lavanderia industriale priva di alcuna autorizzazione, che scaricava acque reflue nel fiume Sarno. Il provvedimento – si spiega in una nota – si inserisce nell’attività investigativa condotta sul fiume Sarno dalla Procura di Torre Annunziata”.

Gli investigatori – coordinati dal Comandante della Polizia Metropolitana Lucia Rea e dalla Guardia Costiera di Castellammare di Stabia – “hanno riscontrato una situazione che è possibile definire come raccapricciante”.

ad

“La funzionaria della Polizia Metropolitana a Pompei in località Messigno – si aggiunge – al controllo della liceità degli scarichi si è trovata di fronte ad una azienda che attraverso un bypass le acque reflue scaricava, senza depurazione in fogna bianca e da qui direttamente nel fiume Sarno”.

Insomma “lo scarico era quindi collegato alla fognatura bianca non gestita dalla GORI e da qui raggiungeva il fiume Sarno”. E quindi “la Polizia Metropolitana ha eseguito il sequestro di tutta l’azienda nella quale tra l’altro, sono stati rinvenuti anche vari rifiuti posti anch’essi sotto sequestro per accettarne la natura e la provenienza”.

Piano di Sorrento, muore 80enne non vaccinata

“Carissimi, mi addolora profondamente darvi la triste notizia di un altro nostro concittadino che è venuto a mancare a causa del Covid-19. Ci stringiamo forte al dolore dei familiari a cui vanno le nostre più sentite condoglianze. Il Dipartimento di Prevenzione dellAsl e l’Unità di Crisi Regionale mi hanno comunicato 17 nuove positività al Covid19 ed 8 guarigioni di nostri concittadini. Mi raccomando di aderire tutti alla vaccinazione antiCovid19. Non molliamo e rispettiamo le norme anticontagio. Il nostro impegno è massimo come d’altronde lo è stato sin dall’inizio di questa pandemia”.

Così, in una nota, il sindaco di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino sul decesso per Covid di una 80enne con patologie pregresse non vaccinata, ricoverata da alcuni giorni in ospedale.

Nel Napoletano un kg di pasta di Gragnano a chi si sottopone al vaccino anti Covid

Un chilo di pasta di Gragnano Igp sarà donato a chi si sottoporrà alla prima somministrazione del vaccino anti Covid. È l’iniziativa organizzata dall’Asl Napoli 3 Sud per la giornata di sabato 18 settembre, quando, dalle 11 alle 19, il camper vaccinale dell’azienda sanitaria locale campana raggiungerà lo scalo ferroviario di Gragnano in piazza Amendola. L’open day è aperto a tutta la popolazione over 12.

Riproduzione Riservata