giovedì, Giugno 30, 2022
HomeNotizie di CronacaUltime notizie dall’area sud di Napoli

Ultime notizie dall’area sud di Napoli

Eav | Su treni Circumvesuviana più posti e controlli

«Grazie anche alla incessante opera di sensibilizzazione posta in essere da questo ufficio, la suddetta demolizione ha avuto luogo da parte del proprietario delle opere abusive, in regime di autodemolizione, senza anticipazione di spese da parte del Comune interessato e della Cassa Depositi e Prestiti» ha concluso.

Più posti a sedere per le corse affollate, presidi di manutenzione e maggiori controlli. Sono le misure annunciate dall’Ente Autonomo Volturno per venire incontro al possibile aumento di viaggiatori previsto sulle linee della ex Circumvesuviana.

Ad annunciarlo, con una nota, è l’ufficio stampa Eav, che rende noto come dal prossimo fine settimana sulle linee vesuviane vi sarà «l’incremento dei treni nei giorni festivi, con tripla composizione (tre vagoni anziché due) sulla Napoli-Sorrento (28 treni, rispetto agli attuali 14, di cui quattro Campania Express, il dato si riferisce a quei convogli che hanno presentato maggiori criticità di affollamento)».

E ancora: «Presidi giornalieri di manutenzione a Porta Nolana, che in caso di necessità si spostano su tutte le linee; potenziamento dei servizi di security e di vigilanza armata per i viaggiatori (specializzati nell’antiborseggio ed antiscippo) dalle 9 alle 21 nelle stazioni e a bordo treno, in particolare nelle stazioni lungo la tratta ricompresa tra Napoli Garibaldi e San Giovanni e nelle stazioni di Torre del Greco, Torre Annunziata, Sorrento, Vico Equense, Ercolano, Pompei, Castellammare durante le fasce orarie più frequentate, ed a bordo dei treni delle linee Napoli-Sorrento e Napoli-Sarno, privilegiando le fasce orarie del rientro».

Verranno inoltre potenziati i servizi di controlleria nelle stazioni ed a bordo treno, in particolare tra Napoli Garibaldi e San Giovanni, Torre del Greco, Torre Annunziata, Sorrento, Vico Equense, Ercolano, Pompei e Castellammare.

Boscoreale | Capannone abusivo di oltre 4.800 metri cubi: abbattuto

Un capannone di oltre 4.800 metri cubi completamente abusivo: è quello abbattuto a Boscoreale (Napoli). A darne notizia è la Procura della Repubblica di Torre Annunziata che, in una nota, spiega come di contrasto al fenomeno dell’abusivismo edilizio l’ordine di demolizione, emesso dal Tribunale di Torre Annunziata, abbia riguardato un capannone industriale a forma rettangolare avente un volume complessivo di circa 4.812 mc e fosse situato in via Passanti Flocco.

Le opere abusive demolite comprendevano anche un locale adiacente ed un muro di cemento armato. «L’esecuzione delle demolizioni delle costruzioni abusive disposte dall’autorità giudiziaria – spiega il procuratore di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso – rappresenta, per la tutela del territorio, uno strumento insostituibile sia in chiave repressiva, per il ripristino delle condizioni ambientali violate, sia in chiave preventiva, per l’efficacia dissuasiva nei confronti del fenomeno dell’abusivismo edilizio».

Boscoreale | Siglato contratto per la videosorveglianza

È stato formalizzato questa mattina il contratto per la realizzazione del sistema di videosorveglianza cittadina a Boscoreale. «Sarà realizzato – è scritto in una nota – con 45 telecamere ad altissima risoluzione, tra le più moderne ed efficienti, e l’impianto sarà diffuso sull’intero territorio comunale, di concerto con le forze dell’ordine e la questura: il perimetro e le strade di accesso, i quartieri popolari, il centro storico e le piazze. Il costo del progetto, interamente finanziato con fondi della Città Metropolitana, è di circa 300 mila euro. La rete capillare di occhi elettronici sarà implementata con le telecamere già esistenti che saranno messe in rete, così da ampliare il raggio di azione e di controllo. La parola d’ordine è maggiore sicurezza».

I lavori di realizzazione partiranno nelle prossime settimane, il tempo necessario alla ditta vincitrice dell’appalto di approvvigionarsi del materiale necessario, come i server dedicati e le telecamere stesse. Il tutto sarà collegato con il sistema SCNTT del ministero dell’Interno. «Stiamo realizzando un’opera attesa da tempo. Abbiamo raggiunto un altro obiettivo importante che avevo promesso fin dalla campagna elettorale. Boscoreale si doterà di una rete di videosorveglianza all’avanguardia, così da garantire a tutti i cittadini il diritto alla sicurezza che è alla base di possibili nuovi investimenti sul nostro territorio».

Ha affermato il sindaco Antonio Diplomatico, aggiungendo: «È un progetto sul quale credo da sempre e per il quale mi sono speso molto per intercettare le risorse necessarie. La firma odierna del contratto è un traguardo importante che consentirà l’inizio dei lavori e la realizzazione dell’intera opera in tempi brevi. A questo si aggiungono anni di garanzia e manutenzione che lasceremo alla prossima amministrazione, così da poter fornire non solo la posa di un sistema efficiente ma anche il funzionante nel tempo».

Leggi anche...

- Advertisement -