giovedì, Maggio 19, 2022
HomeNotizie di CronacaUltime notizie dall’area sud di Napoli

Ultime notizie dall’area sud di Napoli

Sorrento | Pineta Le Tore, approvato progetto di riqualificazione

E’ stato approvato dalla giunta comunale di Sorrento il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione della pineta «Le Tore». Una pineta che rappresentava un vero e proprio polmone di verde, ora raso al suolo. L’obiettivo del progetto è quello di recuperare l’area verde che, a causa di diversi eventi come incendi e tempeste, e abbattimenti di alberi sani, verificatisi negli ultimi anni, hanno causato ingenti danni. Sono previsti interventi di rinaturalizzazione del soprassuolo e del sottobosco, installazione di nuovi alberi di specie autoctone, come quercete mediterranee, con aspetti arbustivi a macchia, che andranno a sostituire le zone degradate della pineta.

Tali opere saranno precedute da interventi di decespugliamento ed eradicazione del sottobosco per ripulire l’area, e dalla sua messa in sicurezza. «Il progetto si inserisce in un programma di azioni di sviluppo necessario all’opera di riqualificazione di questo polmone verde – spiega il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola – L’obiettivo è quello di restituire questo meraviglioso sito alla piena fruizione da parte della popolazione locale e dei visitatori, anche attraverso la risistemazione della sentieristica e della segnaletica». «E’ un primo fondamentale passo verso la riqualifica della pineta Le Tore, enorme patrimonio per la nostra comunità – interviene l’assessore all’Ambiente e al Verde, Valeria Paladino – In seguito all’espletamento delle successive fasi progettuali e del necessario iter autorizzativo, daremo prontamente avvio agli interventi».

Torre del Greco | Sequestrati 50 metri di rete da pesca

Una rete da posta lunga oltre 50 metri con una cima che di metri ne misurava altri 60. È l’entità del sequestro eseguito all’imboccatura del porto di Torre del Greco (Napoli) dal personale della locale Guardia Costiera nell’ambito delle attività di vigilanza e controllo a tutela dell’ecosistema marino e delle filiere ittiche. La rete era priva dei previsti segnali di riconoscimento, mentre la cima era completamente alla deriva e munita di segnali galleggianti poco visibili.

«La pratica di posizionare le reti nei pressi dell’imboccatura portuale da parte di soggetti senza scrupoli – spiega attraverso una nota la Guardia Costiera – è fortemente contrastata dalla Capitaneria di Porto, proprio in ragione dei riflessi negativi sull’ecosistema marino, costituendo un serio pericolo per la sicurezza della navigazione di tutte le unità in transito». Rete e cima, infatti, non essendo opportunamente segnalate, costituivano un pericolo per la sicurezza marittima, oltre ad essere dannose per l’ambiente. La rete da posta, dopo le opportune verifiche, è stata sottoposta a sequestro e va ad aggiungere agli oltre 300 metri di reti già sequestrati nel corso degli ultimi due mesi.

Leggi anche...

- Advertisement -