lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeNotizie di CronacaUltime notizie dall’area nord di Napoli

Ultime notizie dall’area nord di Napoli

Giugliano | Ordigno esplode nella notte

Un ordigno è esploso la scorsa notte a Varcaturo, località nel Comune di Giugliano in Campania (Napoli). Danneggiata la vetrina di una sala scommesse in via Madonna del Pantano. L’esplosione, che non ha causato feriti, si è verificata intorno alle 2. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Giugliano che hanno effettuato i rilievi e avviato le indagini.

Casavatore | Aggredisce e minaccia la moglie con un coltello: arrestato. Deteneva abusivimanete una pistola

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti per la segnalazione di una lite tra una coppia in via Giacomo Profumo. I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato una donna la quale ha raccontato che, poco prima, il suo compagno l’aveva aggredita e minacciata con un coltello per poi allontanarsi. Gli operatori, con il supporto di una pattuglia del Commissariato di Afragola, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo in via San Pietro a Casavatore dove hanno rinvenuto una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa e 372 cartucce di diverso calibro. L’uomo, un 49enne napoletano, è stato arrestato per detenzione abusiva di armi clandestine e munizionamento nonché denunciato per per minacce aggravate.

Giugliano | Rapinarono azienda agricola con due adulti, presi due 17enni

Due minori di 17 anni dimoranti nel campo rom di via Carraffiello a Giugliano in Campania (Napoli) sono stati arrestati dai carabinieri su ordine del Tribunale per i minorenni di Napoli perché ritenuti responsabili di una rapina commessa il 30 ottobre scorso in un’azienda agricola della zona. Dalle indagini realizzate dai carabinieri della compagnia di Giugliano e coordinate dalla Procura per i minori, è emerso che i due minori penetrarono in azienda con altri due complici non ancora identificati. I quattro banditi, armati di coltello e martello, immobilizzarono il guardiano straniero e caricarono sulla loro auto diverse attrezzature agricole per un valore di circa 15 mila euro. Determinanti per le indagini sono state le immagini del sistema di videosorveglianza presenti nella zona; l’auto usata per il colpo è stata inoltre rinvenuta, consentendo agli investigatori dell’Arma di identificare due autori.

Leggi anche...

- Advertisement -