lunedì, Novembre 29, 2021
Home Notizie di Cronaca Ultime notizie dall’area nord di Napoli

Ultime notizie dall’area nord di Napoli

- Advertisement -

Nola | Inaugurato il nuovo ipermercato al Vulcano Buono, finisce l’incubo di 87 lavoratori

Inaugurato oggi il nuovo superstore Coop nel centro commerciale Vulcano Buono, a Nola. L’importante investimento ha consentito il ritorno di un supermercato nel centro commerciale nolano e contemporaneamente il rientro al lavoro di 87 ex cassintegrati a zero ore, che fino a un anno fa operavano sotto le insegne Auchan. L’impianto di Nola della grande distribuzione commerciale fu poi chiuso, alla vigilia di Capodanno, il 31 dicembre del 202O. Oggi pero i lavoratori tornano a respirare grazie a un investimento in netta controtendenza rispetto all’andamento di tante aziende che nel Napoletano stanno soffrendo il morso della crisi, alimentata dalla pandemia. Un investimento promosso dalla Gdm di Acerra-Afragola, la società campana che ha avuto da Coop Alleanza 3.O l’autorizzazione a riportare il marchio e i prodotti Coop in provincia di Napoli.

Sempre grazie alla collaborazione tra Gdm e Alleanza 3.O è stato infatti possibile riaprire il megastore di Giugliano, nel parco commerciale Grande Sud, cosa che anche in questo caso ha consentito il rientro al lavoro di 110 cassintegrati ex Auchan. All’inaugurazione di stamattina a Nola hanno partecipato il sindaco della città, Gaetano Minieri, e due esponenti della commissione attività produttive della Regione Campania, i consiglieri regionali Giovanni Mensorio, presidente della commissione, e Massimiliano Manfredi, che hanno sottolineato «l’impegno della Regione, e in particolare dell’assessore alle attività produttive Antonio Marchiello, in questa vertenza, un impegno poi concretizzatosi in un importantissimo investimento che promette sviluppo e lavoro». La messa dell’inaugurazione è stata officiata da don Aniello Tortora, vicario della diocesi di Nola per le pastorali. Presente sul posto il vicario del vescovo Marino, don Pasquale Capasso.

Procida guarda alla Cina, gemellaggio con la città di Dujiangyan

Gemellaggio con una città della Cina per l’isola di Procida: la prossima capitale italiana della cultura ha siglato oggi un il protocollo di stretta fraternità con Dujiangyan, una città-contea della Cina, situata nella provincia di Sichuan, con poco più di 650 mila abitanti. Il sindaco di Procida, Dino Ambrosino, e l’assessore al turismo Leonardo Costagliola hanno dialogato – grazie anche al contributo di Xie Yi, lettrice Cinese della L’Università degli studi «Gabriele d’Annunzio» di Chieti-Pescara – con la delegazione cinese, introdotta da Xu Rong, consigliere culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese, che ha sottolineato le analogie tra le due realtà, che condividono la vocazione turistica, l’attenzione alla natura e profonde radici culturali. Nel corso della cerimonia sono intervenuti Bi Lanqi, Console Generale del Consolato Generale d’Italia a Chongqing, e Zhang Yadan, sindaco di Dujiangyan: «Procida – ha detto – è diventata un’attrazione turistica di appeal mondiale e sarà la capitale italiana della cultura nel 2022, ci impegneremo perché il gemellaggio si traduca in azioni congiunte nel prossimo futuro».

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata