Controlli dei carabinieri
Un'auto dei carabinieri (foto di repertorio)

Ha la patente sospesa ma va dai Carabinieri in moto, multa da 6mila euro

Si reca in caserma per rispettare l’obbligo di firma, come ogni giorno. Ma ci va in scooter, nonostante gli fosse stata sospesa la patente. Per questo ad un 40enne di Marano di Napoli, è stata notificata una multa di oltre 6mile euro. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, come ogni giorno, è stato visto arrivare alla locale Stazione Carabinieri ma questa volta senza casco e a bordo di uno scooter. Una volta apposta la firma, il personale della Sezione Radiomobile gli ha chiesto se fosse lui la stessa persona alla quale, settimane prima, era stata sospesa la patente. L’uomo ha provato ad adottare scuse e giustificazioni fantasiose: i Carabinieri gli hanno notificato una multa di oltre 6mila euro perché senza casco, senza patente, ora revocata e, senza assicurazione. Lo scooter è stato sequestrato e il 40enne è stato costretto a tornare a casa a piedi.

Casalnuovo, voragine tra due palazzi: alcune famiglie pronte al rientro in casa

“É appena arrivata in Comune la relazione dei tecnici incaricati dal condominio che é stata realizzata a seguito delle indagini speleologiche avvenute sulla cavità. Le famiglie, già da questa sera, potranno far rientro all’interno delle loro abitazioni attraverso i varchi alternativi già realizzati. Inibito, però, l’accesso agli androni dei fabbricati “A” e “B” ed a tutti i locali dei piani terra di entrambi gli stabili”. Con queste parole, Massimo Pellecchia, sindaco di Casalnuovo, ha aggiornato sulle novità in merito alla voragine venutasi a creare qualche giorno fa tra due palazzi del Parco Petagna nel Napoletano. Alcune delle 31 famiglie sono potute rientrare nelle rispettive abitazioni.

ad

Sant’Antimo, scoperto gommista fuorilegge

Nella giornata di ieri, personale del Comando di Polizia Municipale e del Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), coordinati dal Comandante della P.M. di Sant’Antimo, ha effettuato un’attività di pattugliamento del territorio santantimese per verificare la presenza di eventuali attività artigianali e/o commerciali potenzialmente pericolose per la salubrità del territorio cittadino.
In particolare, è stata ispezionata un’officina di gommista risultata priva di autorizzazioni amministrative e della documentazione obbligatoria relativa al corretto smaltimento dei rifiuti (pneumatici). Il titolare è stato denunciato all’A.G. per inosservanza degli obblighi previsti dal Codice dell’Ambiente D.Lgs. 152 del 2006 e contravvenzionato amministrativamente per l’assenza dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività artigianale, ai sensi legge della Legge 122/92, per un importo complessivo di € 5.000,00 con conseguente sequestro amministrativo ed affidamento in custodia di tutto il materiale e le attrezzature presenti nel locale ai fini della successiva confisca. Si procederà inoltre alla segnalazione alla Camera di Commercio di Napoli per i dovuti provvedimenti di competenza.
Presso un capannone adibito a deposito di componenti di mobili è stata accertata, nel piazzale antistante la struttura, la presenza di una notevole quantità di materiale legnoso ed il titolare è stato diffidato ad effettuare – nel più breve tempo possibile e nei termini di legge – le necessarie operazioni di smaltimento del materiale rinvenuto, segnalato al competente Ufficio Igiene e Sanità per gli eventuali provvedimenti consequenziali.
In un terreno agricolo, con alcune tettoie di protezione, sono state rinvenute numerose auto usate, presumibilmente destinate alla vendita. Sono in corso le verifiche delle autorizzazioni amministrative e urbanistiche per l’adozione di eventuali successivi provvedimenti.
L’attività di controllo proseguirà costantemente.

Riproduzione Riservata