venerdì, Maggio 27, 2022
HomeNotizie di CronacaUltime notizie dall'area nord di Napoli

Ultime notizie dall’area nord di Napoli

Camorra, dal Tar sì allo scioglimento del Comune di Marano

Nessuna sospensione cautelare del decreto con il quale il Presidente della Repubblica, il 18 giugno scorso, ha disposto lo scioglimento del Comune di Marano di Napoli, per la presenza di fenomeni di infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso. L’ha deciso il Tar del Lazio con un’ordinanza con la quale ha respinto i ricorsi degli ex amministratori con in testa l’ex sindaco Rodolfo Visconti. Èla quarta volta che un provvedimento di scioglimento interessa il Comune campano; la seconda nel giro di pochi anni. Secondo il Tar, al sommario esame degli atti nella fase cautelare, “non sussistono i presupposti per disporre la sospensione del provvedimento di scioglimento impugnato, non ravvisandosi allo stato elementi di presumibile fondatezza delle censure dedotte”.

Caivano, strisce blu dipinte su un ratto

A Caivano è accaduto che un ratto è stato ‘coperto’ dalle strisce blu durante la realizzazione degli stalli per la sosta a pagamento. A riportare la notizia è la testata caivanopress.it.

“È evidente che a Caivano, come saputo attraverso le cronache e la segnalazione dei cittadini, che c’è un problema di topi che va risolto al più presto, per cui chiediamo all’Asl dei massici interventi di derattizzazione.
Al di là di questo ci chiediamo: è mai possibile che gli operatori non si siano accorti della presenza di un topo durante il passaggio della macchina per le strisce? Abbiamo grossi dubbi. ”- hanno commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e Salvatore Iavarone, coordinatore di Europa Verde per l’ area nord di Napoli.

Omicidio Simone Frascogna, due minorenni condannati a 7 e 10 anni

E’ arrivata questa mattina la sentenza per i due minorenni coinvolti nell’omicidio del giovane Simone Frascogna di Casalnuovo. A dare la notizia delle condanne è stato il sindaco Massimo Pelliccia attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. “I due minorenni imputati sono stati condannati rispettivamente a 7 e a 10 anni. Giustizia è stata fatta: aspettiamo adesso di conoscere motivazioni delle prime due condanne. Seguirà un altro iter, invece, il processo a carico del maggiorenne coinvolto nell’aggressione. La morte di Simone non sarà dimenticata: insieme alla famiglia non ci arrenderemo, andremo avanti fino all’ultima condanna, fino all’ultimo giorno di reclusione”.

Leggi anche...

- Advertisement -