Una motovedetta della Capitaneria di Porto

Erano rimasti «prigionieri» di un incendio, ma alla fine tutto si è risolto nel migliore dei modi. Sette turisti sono stati fatti evacuare e messi in salvo dalla spiaggia di Tordigliano, sul territorio comunale di Vico Equenze, tra la Costiera sorrentina e quella amalfitana, dal IV Maritime rescue coordination centre della Direzione marittima della Campania. I turisti erano bloccati a causa di un incendio nella zona boschiva a monte della spiaggia che non permetteva loro di risalire il sentiero che conduceva alla piccola baia.

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE
L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

La loro presenza è stata notata dai vigili del fuoco che erano impegnati nelle attività utili a spegnere le fiamme. Sul posto sono stati inviati diversi mezzi nautici della Capitaneria di Porto dislocati a Castellammare di Stabia, Massa Lubrense, Capri e Positano per permettere l’evacuazione dei turisti, da effettuarsi con il mezzo più idoneo a poter operare sui fondali prospicienti la battigia una volta accertatane l’effettiva profondità.

Per assicurare la massima tempestività dell’intervento sono stati indirizzati nell’area mezzi nautici privati idonei ad imbarcare i civili in difficoltà, nonché allertati o mezzi aerei dei vigili del fuoco che avrebbero garantito, in caso di impossibilità di intervento di quelli navali, l’evacuazione dei turisti. L’attività di recupero si è conclusa con successo, portata a termine grazie a un’unità privata proveniente da Positano assistita dal battello pneumatico della Guardia costiera GC B/23, proveniente da Massa Lubrense, che ha imbarcato i sette malcapitati trasportandoli nel porto di Positano dove sono giunti in ottime condizioni di salute.