Brutta sorpresa per i responsabili di una casa famiglia del Casertano: sono stati truffati da un venditore

Truffe online e su Facebook di merci vendute e pagate, ma mai spedite agli acquirenti. I carabinieri di Asti hanno denunciato sette persone in nove giorni. Una bici, un iPhone e una macchina etichettatrice da oltre 15mila euro sono solo alcuni dei beni costati una denuncia a una 35enne di Carlentini (Siracusa), a due donne di Pomigliano d’Arco (Napoli) e a un 27enne romeno residente nella provincia di Roma. Le vittime sono un artigiano e un operaio entrambi di Moasca e una ditta di Canelli nell’Astigiano.

ad

 

Un acquisto su un gruppo Facebok di cinque materassi si e’ rivelato una bufala per un impiegato di 59 anni di Nizza Monferrato. Per questo, e’ stato denunciato un pregiudicato di 54 anni di Airasca (Torino), mentre un pregiudicato 25enne di Oschiri (Sassari) e’ stato deferito per una truffa ai danni di un 35enne di Mongardino (Asti), che aveva acquistato un elettrodomestico su Subito.it. Infine, denunciato un rivenditore d’auto di Collegno (Torino) per un’auto usata venduta a una pensionata 61enne di Nizza Monferrato (Asti): il veicolo non era mai stato consegnato.