Truffa telefonica anziani

Il raggiro portato a termine nei confronti di anziani

Sono stati arrestati con l’accusa di truffa. Per gli inquirenti, i due si fingevano avvocati e così raggiravano i malcapitati anziani. Sette i casi accertati, tra aprile e maggio scorsi. Gli arresti sono stati effettuati nell’ambito di una operazione congiunta dei carabinieri delle compagnie di Castello di Cisterna e Torre del Greco. A finire agli arresti domiciliari un 55enne già noto alle forze dell’ordine e un 29enne incensurato, entrambi del quartiere Mercato di Napoli.

Il copione che mettevano
in atto era sempre lo stesso

Si fingevano avvocati e provavano ad incastrare le vittime con una telefonata: dicevano che un vicino parente aveva seri problemi di denaro e solo la generosità di un familiare avrebbe potuto sanarne i debiti. Poi si presentavano nelle abitazioni degli anziani individuati e ancora in veste di legali riuscivano a farsi consegnare contante o oggetti preziosi come fedi nuziali e monili in oro. Viste le numerose denunce presentate e il rituale modus operandi adottato, i carabinieri hanno incrociato e rielaborato i dati raccolti e dato un volto ai due finti avvocati.