Il governatore campano preoccupato dal picco di casi in alcune aree della regione.

Piu’ controlli delle forze dell’ordine in una cittadina della fascia vesuviana dal Napoletano, in alcune zone di Napoli e in grossi centro dell’hinterland dove i numeri dei contagi sono allarmanti. Li chiede il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al prefetto di Napoli. De Luca ha insistito per la predisposizione di un massiccio servizio di controllo a Torre del Greco, dove si e’ registrato un picco di 40 casi e “una presenza irresponsabile e diffusa di persone nelle strade cittadine”. Cosi’ a Casoria, Afragola e in strade centrali di Napoli.

“E’ necessario richiamare ogni cittadino a comportamenti responsabili. Ma e’ necessario, evidentemente un controllo piu’ capillare e anche una attivita’ repressiva”, scive il ‘governatore’. Chiesto anche l’invio urgente di altre 300 unita’ di appartenenti all’Esercito.

ad

De Luca ha chiesto anche più controlli sulle produzioni alimentari e sulle consegne a domicilio dopo “le segnalazioni sempre più frequenti di attività commerciali esercitate in violazione delle ordinanze regionali vigenti”.

La Regione raccomanda, pertanto, “controlli rigorosi anche da parte delle polizie municipali, in relazione, soprattutto in questo periodo, alla produzione e consegna domiciliare di prodotti dolciari, senza peraltro il rispetto delle norme igienico sanitarie in una attività già vietata da ordinanza nazionale”.