Beach attendants are preparing for the reopening of beaches scheduled for June 2 in Cannes during the Coronavirus Covid-19 epidemic. May 30, 2020.

Sul territorio regionale sono in pochissimi quelli che hanno aderito.

di Ilaria Riccelli.

Il bonus vacanza non sta funzionando. Troppe complicazioni per potervi accedere e poco conveniente per i gestori di B&B e affittacamere. “In Campania sono in pochissimi quelli che hanno aderito. Il credito di imposta in un momento in cui bisogna recuperare liquidità serve a poco” il presidente Aigo Confesercenti Campania, Vincenzo Mazza. B&B e case vacanze troverebbero poco conveniente questo sussidio.

ad

Ma, vediamo da vicino come funziona. In realtà il provvedimento nasce per sostenere il turismo e le famiglie con ISEE inferiore a 40.000, nell’ambito del decreto “Rilancio”, ed è spendibile dal 1 luglio al 31 dicembre prossimo per servizi in ambito turistico in Italia. Il bonus ed è fruibile 80% a titolo di sconto e per la restante parte come detrazione di imposta da parte delle famiglie che ne facciano richiesta, mediante la procedura prevista con SPID (identità digitale) o CIE 3.0 (Carta di identità elettronica).

La normativa, tuttavia prevede che le strutture ricettive rendano noto ai terzi che accettano il bonus e che anticipino l’80% del bonus che sarà poi rimborsato come credito di imposta. Ulteriore problema è il bonus viene erogato unicamente in forma digitale, e che almeno un componente della famiglia sia in possesso di una identità digitale SPID o CIE 3.0. Al momento della richiesta del bonus si dovranno inserire le credenziali SPID e poi l’ISEE. Il controsenso è che però non si può prenotare tramite piattaforme e portali telematici come Airb&b o Booking. Tutto avviene attraverso un contatto diretto con il gestore della struttura e il cliente.

Malgrado tutto, il ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano dichiara “Ad oggi il Bonus Vacanze è stato utilizzato in Italia da circa 225 mila famiglie per un controvalore di 100 milioni ed è già stato speso da 15000 nuclei familiari.”