Accordo tra Sia e il Consorzio Unico Campania

Arriva a Napoli il contactless per pagare il biglietto dei mezzi pubblici ma, oltre a metropolitana e autobus, i cittadini e i turisti potranno utilizzare la carta di credito anche sui treni di tutta la regione e sulla funicolare. La Campania sarà così la prima regione in Italia ad adottare un sistema integrato di pagamento digitale nel trasporto pubblico. Questo grazie all’accordo tra Sia e il Consorzio Unico Campania, che riunisce 17 aziende di trasporto pubblico locale.

La sperimentazione partirà dalla seconda meta del 2020 a Napoli, Salerno, Avellino e rispettive province per i pagamenti dei biglietti dei mezzi pubblici locali tramite carte di credito e di debito contactless. A regime, sarà possibile pagare il biglietto della rete metropolitana, ferroviaria, funicolare e degli autobus con carte dotate di tecnologia NFC, anche virtualizzate su smartphone e dispositivi wearable. Sarà inoltre possibile, grazie all’infrastruttura di Sia, utilizzare la propria carta di credito come se fosse un abbonamento: dopo aver acquistato online l’abbonamento con una carta di credito contactless, gli utenti potranno avvalersi della stessa carta per spostarsi sull’intera rete di trasporto pubblico campana.

ad

Presto Napoli e tutti i capoluoghi di provincia campani entreranno nel novero delle grandi città, come Milano, Venezia e Roma, che stanno utilizzando la nostra piattaforma per digitalizzare milioni di titoli di viaggio“, afferma il direttore marketing & sales di Sia, Eugenio Tornaghi, augurandosi che “la Campania faccia da apripista ad altre regioni“, perché “un sistema di pagamento integrato per i trasporti, completamente contactless, è quasi una novità assoluta nel panorama mondiale“. L’obiettivo di Sia, società italiana attiva nella realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici a supporto delle istituzioni finanziarie, è di “modernizzare il trasporto locale, portando nella vita dei cittadini questa semplificazione e l’abitudine all’uso delle carte di credito e di debito“.

Il servizio si basa sull’infrastruttura tecnologica di Sia che collegherà tutti i terminali dove avvicinare le carte per accedere ai mezzi pubblici campani, nonché i circuiti di pagamento e il sistema regionale per il calcolo delle tariffe. Il sistema consentirà inoltre all’utente di beneficiare della miglior tariffa disponibile in base al numero di viaggi effettuati. “Il Consorzio Unico Campania è stato, fin dalla sua nascita, un precursore dell’integrazione tariffaria, realizzandone uno dei modelli più complessi, per numero di attori coinvolti ed estesi dal punto di vista territoriale – sottolinea il presidente di Unico Campania, Gaetano RattoSiamo pronti, nell’ambito dei più ampi investimenti che la Regione Campania sta stanziando per lo sviluppo tecnologico, ad affrontare -affiancati da un partner prestigioso come SIA – un nuovo capitolo nella lunga storia delle conquiste di Unico Campania“.

Riproduzione Riservata