Catherine Deneuve (fonte internet)

Inchiesta della Procura di Benevento, undici gli indagati che risiedono tra Napoli e provincia

L’operazione transnazionale scattata ieri, ha portato all’esecuzione di 44 misure di custodia cautelare. Tra gli arrestati durante il blitz dei carabinieri, che ha sgominato una banda internazionale specializzata nella produzione e traffico di monete false, figura anche il nipote di Catherine Deneuve, Igor DivetainTremiankoff , figlio di una figlia dell’attrice. Tremiankoff era già stato arrestato a Napoli nel gennaio scorso con 15mila euro falsi , ed è stato nuovamente arrestato ieri nell’hinterland parigino su mandato della Procura di Benevento, che ha coordinato le indagini dei carabinieri del Comando Antifalsificazione monetaria di Roma e del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Benevento. Nel corso dell’operazione sono state emesse misure di custodia cautelare nei confronti di 44 persone, accusate, avario titolo, di associazione per delinquere, avente natura transnazionale, finalizzata alla produzione e al traffico, spendita e introduzione di monete falsificate in Italia e all’estero, e di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, del gip del Tribunale di Benevento, di numerosi beni e società per un valore complessivo di circa 8 milioni di euro, per lo più appartenenti al titolare di un’impresa che produce carte da gioco, Alfredo Muoio. Secondo gli investigatori sul mercato sarebbero stati messi in circolazione circa 200 milioni di euro falsi mentre altri 100 sono stati sequestrati dai militari. Questi i nomi degli indagati residenti a Napoli e nella provincia partenopea: Pasquale Leonardo Borrelli (52 anni, di Napoli); Antonio Piscopo (43 anni, di Napoli); Alessandro Aprea (38 anni, di Napoli); Alfredo Muoio (66 anni, di Casalnuovo); Enrico Cante (52 anni, di Giugliano); Ciro Panico (76 anni, di Giugliano); Antonio Papaccio (38 anni, di Afragola); Aniello Rivieccio (70 anni, di Torre del Greco); Michele Rivieccio (41 anni, di Torre del Greco); Francesco Sommella (61 anni, di Giugliano); Ernani Vassallo (42 anni, di Pomigliano d’Arco); Caterina De Rosa (59 anni, di Giugliano).