Primo incontro tra Confitarma e AssArmatori per un confronto sulle tematiche del settore marittimo. Dialogo tra la delegazione di Confitarma, con il presidente Mario Mattioli e Angelo D’Amato, Guido Grimaldi, Beniamino Maltese e Luca Sisto; e quella di AssArmatori, con il presidente Stefano Messina, e Stefano Beduschi, Matteo Catani, Achille Onorato e Pasquale Russo.

Le due associazioni, si legge in una nota, “hanno condiviso l’opportunita’ di affrontare congiuntamente alcuni temi strategici. In particolare hanno ripercorso lo sviluppo positivo derivato dall’impianto normativo del Registro Internazionale e della Tonnage Tax (Legge n.30 del 1998 e successive modifiche), hanno concordato sulla necessita’ di individuare ulteriori possibili soluzioni volte a favorire lo sviluppo dei traffici marittimi e della marineria nazionale, quale ad esempio il piccolo cabotaggio e il trasporto pubblico locale, il tutto per un sempre maggiore sviluppo della flotta e per la crescita dell’occupazione a bordo”.

ad

Per quanto riguarda la portualita’, la salvaguardia dell’ambiente marino e le relative politiche per la riduzione delle emissioni, la formazione, i rapporti con le istituzioni finanziarie e bancarie “le due associazioni hanno convenuto di lavorare congiuntamente e confrontarsi”. Verificata una sostanziale convergenza sui temi del lavoro marittimo, e’ stato deciso di allargare ad AssArmatori il tavolo di recente avviato per il confronto con le organizzazioni sindacali sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro.