Trading con le app: ecco le migliori del 2020 secondo gli esperti

Il trading online in Italia è un settore in forte crescita. Analizzando i dati relativi agli ultimi anni si nota sia un aumento del numero di investitori, sia un aumento del numero di operazioni finanziarie per singolo trader. La nascita delle piattaforme digitali e delle app di trading ha abbattuto la barriera di ingresso, rendendo possibile anche per i risparmiatori diventare dei piccoli investitori.

Non sono necessari, infatti, dei capitali ingenti per iniziare ad investire online, bastano piccole somme di denaro per muovere i primi passi nel mondo degli investimenti e per fare esperienza. Attraverso le applicazioni di trading online gli investitori possono gestire le loro operazioni finanziarie direttamente da smartphone e tablet. A questo proposito, per sapere quali sono le migliori app per fare trading sui mercati, si consiglia di consultare il portale specializzato giocareinborsa.com che ne offre una panoramica completa e dettagliata. Il trend positivo del trading online è ben descritto dai dati ufficiali condivisi dalla Consob, stando ai quali nel 2019 ci sarebbe stato un +84% dei broker online ed un incremento netto del fatturato per alcune piattaforme digitali. Gli esperti del settore ritengono che il trend positivo non si esaurirà nel breve periodo, ma che anzi il profitto delle società di investimenti online continuerà a crescere nei prossimi anni, così come gli strumenti che verranno messi a disposizione degli investitori.

Quali app scegliere per fare trading online

Sono sempre di più gli investitori che installano sui loro smartphone e tablet delle app per fare trading online. Tutti i principali broker attivi in Italia hanno sviluppato la loro applicazione ufficiale compatibile sia con dispositivi iOS che Android, allo scopo di rendere più facilmente accessibili le piattaforme. Tra le app migliori bisogna sottolineare innanzitutto Plus500, conosciuta perché dà la possibilità di fare trading con i CFD. I Contract For Difference sono degli strumenti di investimento impiegati per sfruttare le potenzialità di tutti gli assets finanziari, senza doverli acquistare davvero. Un’altra applicazione molto famosa è quella del broker eToro, conosciuto soprattutto per la peculiare funzione definita Copy Trading mediante la quale gli investitori alle prime armi possono seguire i traders esperti ecopiarele loro operazioni finanziarie, per migliorare in questo modo la performance degli investimenti ed apprendere dai migliori. Una menzione speciale va fatta all’app ufficiale di IQ Option, attraverso la quale è possibile fare trading con i CFD su una vasta gamma di assets finanziari. IQ Option mette a disposizione anche un conto demo utile per testare le funzionalità della piattaforma prima di passare al conto di investimento reale.

ad

Perché fare trading con le app

Sono tanti i motivi che supportano l’interesse degli investitori nei confronti di queste applicazioni. Le app di trading sono innanzitutto degli strumenti sicuri, dal momento che si tratta delle applicazioni ufficiali di broker autorizzati dalla Consob. La Consob rilascia l’autorizzazione solo alle società finanziarie che dimostrano di rispettare degli elevati standard di sicurezza ed esegue dei controlli periodici anche dopo aver dato l’autorizzazione ad operare in Italia. Fare trading con le app è vantaggioso anche perché risulta molto intuitivo. Le piattaforme sono state sviluppate per essere utilizzate anche dagli investitori meno esperti e non solo da coloro che hanno dimestichezza con gli strumenti finanziari e con l’analisi dei grafici. Avere l’applicazione installata sul proprio smartphone o tablet consente inoltre di tenere sempre sotto controllo gli investimenti e di valutare l’andamento delle proprie operazioni finanziarie ogni volta che lo si desidera.