Gli uomini di Spalletti affrontano il Leicester nella prima sfida del gruppo C: gara in programma domani alle 21. A completare il gruppo ci sono Legia Varsavia e Spartak Mosca

di Stefano Esposito

Nessun precedente tra Napoli e Leicester. In 20 partite contro squadre di Premier, per gli azzurri 6 vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte.

ad

Sarà fondamentale iniziare col piede giusto l’avventura in Europa League. Nella scorsa stagione il cammino si è interrotto ai sedicesimi di finale contro il Granada.

L’obiettivo è migliorarsi.

Spalletti valuta l’undici da schierare per la sfida del King Power Stadium.

Insigne ha rimediato una botta a un ginocchio contro i bianconeri, Osimhen e Lobotka hanno svolto lavoro differenziato.

Risolti in extremis i problemi burocratici in merito alla partenza per Leicester di Ospina, Rrahmani e Osimhen.

I tre calciatori hanno giocato la scorsa settimana con le loro Nazionali in Paesi in “zona rossa” e dunque sarebbero stati costretti a sottoporsi a un periodo di quarantena al loro arrivo nel Regno Unito

L’intervento è arrivato, il governo inglese ha modificato la legislazione in materia inserendo l’eccezione per gli sportivi che viaggiano in Paesi a zona rossa per partecipare a competizioni d’alto livello

Ci sarà Koulibaly?

Lo scorso anno il centrale difensivo azzurro entrò in campo diffidato nel ritorno contro il Granada, e contro gli spagnoli rimediò nel finale un’ammonizione.

Dal goal decisivo contro la Juventus sono passate poche ore, ma per Kalidou Koulibaly c’è un altro motivo per cui esultare e riguarda la sua disponibilità per il match d’esordio alla fase a gironi di Europa League che il Napoli affronterà sul campo del Leicester.

In un primo momento sembrava che il senegalese non potesse giocare la sfida in Inghilterra a causa di una squalifica, essendo stato ammonito da diffidato contro il Granada nella scorsa edizione della seconda competizione europea.

A’scagionarlo’ è il nuovo regolamento UEFA per l’Europa League, valido per il triennio 2021-2024, che ha sostituito il precedente.

“Paragrafo 49.05 – Le ammonizioni e le squalifiche per cartellino giallo pendenti dalla competizione o dalla UEFA Champions League decadono alla fine della stagione”.

In attesa della rifinitura di oggi, Luciano Spalletti prepara la sfida al Leicester in Europa League.

Una sfida che probabilmente non vedrà tra i protagonisti Lorenzo Insigne.

Il capitano ieri ha svolto terapie e lavoro in palestra in seguito al problema contusivo al ginocchio riportato durante Napoli-Juventus.

Insieme al capitano, hanno lavorato in palestra anche Meret e Mario Rui.

Non saranno del match anche Lobotka che ha fatto terapie e allenamento personalizzato in campo e Demme che ha volto lavoro personalizzato in campo

Non sono ancora pronti, ma vicinissimi al rientro, Mertens e Ghoulam

Riproduzione Riservata