E sul fronte delle commesse, lavoro per tutto il 2021 a Piazzale Amendola

Si tira un sospiro di sollievo a Castellammare, per quel che riguarda la Fincantieri. Ieri, dopo mesi, è tornato il varo nella città delle acque. Presso lo stabilimento stabiese è stato celebrato il battesimo del troncone centrale della Princess Cruises, nave da crociera che prenderà il mare l’anno prossimo. Per quel che riguarda le commesse, lo stabilimento di Piazzale Amendola, è coperto fino alla fine del 2021. Ma si fa spazio anche la possibilità di commesse che potrebbero assicurare lavoro fino al 2027. La situazione, comunque, sul fronte della ripresa, resta in bilico, anche se il settore nel quale opera il Gruppo Fincantieri «è resiliente, lo si è visto anche in passato. E come in passato, anche in futuro il comparto crocieristico crescerà. Non è solo una previsione nostra ma diffusa anche tra gli armatori, tra i nostri clienti». Lo ha detto l’ad Fincantieri, Giuseppe Bono, nel corso della conference call convocata per illustrare agli analisti i conti del primo semestre 2020, approvati giovedì scorso dal Cda. Secondo i dati delle prenotazioni per le crociere per il 2021, «c’è un positivo trend di ripresa che riporta il mercato ai livelli storici», ha indicato Bono.