lunedì, Novembre 28, 2022
HomeNotizie di SportA Torino c'è ancora chi nega Calciopoli: «Retrocessi senza prove, dove sono...

A Torino c’è ancora chi nega Calciopoli: «Retrocessi senza prove, dove sono le partite corrotte?»

A distanza di quasi vent’anni torniamo ancora una volta ad occuparci di Calciopoli, lo scandalo più grave del calcio italiano, il fatto di cronaca che non ha solo riempito i giornali di tutto il mondo ma ha altresì segnato l’inizio del crollo reputazionale – e quindi anche agonistico – del nostro movimento sportivo.

Massimo Pavan torna a far discutere: si parla di Calciopoli

Eppure, da quache parte a Torino, c’è chi continua a far finta di non vedere la realtà. Uno su tutti? Stiamo parlando naturalmente di Massimo Pavan, giornalista di TuttoJuve (del prestigioso network Tuttomercatoweb) nonché opinionista di Sportitalia. Le sue dichiarazioni faranno senz’altro discutere:

Juve in B per Calciopoli? Decisione assurda e senza prove

“Dopo la retrocessione della Juventus in B, solo per decisioni assurde e senza prove, visto che non si sono ritrovati arbitri corrotti e nemmeno partite taroccate, lo scudetto è stato vinto, dal 2006, in 5 occasioni dall’Inter, 2 dal Milan e 9 dalla Juventus, vale a dire il 56% delle volte, questo sta a smentire qualsiasi tesi di complotto”.

Articoli Correlati

- Advertisement -