Una nave della Tirrenia

A Napoli rischiano in quaranta, il 28 febbraio chiuderà la sede partenopea di Compagnia italiana navigazione

Nelle prossime ore, a Calata Porta di Massa, è previsto un incontro di estrema importanza per il futuro dei lavoratori marittimi della Tirrenia Cin, dopo che l’azienda, orientata a ridimensionare la flotta, ha annunciato la chiusura della sede napoletana, fissandola al 28 febbraio. Per evitare la circostanza, che avrebbe gravi ripercussioni sui dipendenti (in termini di perdita di posti, a Napoli rischiano in 40), si prova un incontro «disperato» tra lavoratori e sindacati. Le sigle hanno confermato che sono fermamente contrarie alla chiusura della sede napoletana della Cin, e chiedono a Compagnia italiana navigazione che si lavori a un’altra soluzione.  

Riproduzione Riservata