A entrare in azione gli uomini della Squadra mobile di via Medina, eseguita una duplice ordinanza di custodia cautelare per racket e camorra

di Luigi Nicolosi

ad

I nuovi aguzzini della periferia orientare di Napoli all’angolo. È in corso dalle prime ore di questa mattina tra Barra, San Giovanni a Teduccio e l’hinterland vesuviano, una vasta operazione della polizia di Stato in esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta dalla Procura distrettuale antimafia nei confronti di numerosi soggetti indagati, a vario titolo, per plurimi episodi di estorsione commessi con l’aggravante del metodo mafioso, al fine di agevolare clan camorristici operanti per lo più nei comuni di Portici e San Giorgio a Cremano. I dettagli dell’inchiesta non sono al momento ancora stati resi noti, ma stando ai primi rumors investigativi tra gli arrestati figurerebbero diversi esponenti dei clan Mazzarella e Aprea-Cuccaro. Il blitz arriva poche settimane di distanza dall’ultima ondata di bombe e sparatorie registrate nella periferia orientale della città ai danni di commercianti e imprenditori.