Una pattuglia dell'Esercito nella Terra dei Fuochi

Controllo straordinario nella cosiddetta Terra dei fuochi per contrastare il fenomeno di roghi tra le province di Napoli e Caserta. A Teverola, Carinaro, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano, Castel Volturno, Qualiano, San Nicola la Strada, Calvizzano, Marano di Napoli e Giugliano in Campania in campo 35 equipaggi, per un totale di 83 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, alla Polizia di Stato, alla Guardia di finanza, ai carabinieri, alle polizie locali nonché all’Arpac di Caserta.

Sono state controllate cinque attività commerciali ed imprenditoriali, due delle quali sono state sequestrate; controllate anche 89 persone (due denunciate all’autorità giudiziaria, dieci sanzionate amministrativamente e quattro sono risultati lavoratori irregolari) e 81 veicoli (di cui otto sequestrati); contestate sanzioni amministrative per circa 48.500 euro.

 

L’individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all’impiego dei droni da parte dell’Esercito.