Proseguono i controlli di legalita’ ambientale delle forze dell’ordine nelle piccole attivita’ imprenditoriali ubicate nei comuni delle province di Napoli e Caserta compresi nella Terra dei Fuochi. L’attivita’ e’ coordinata e organizzata dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti nella regione Campania Gerlando Iorio. In strada, nei comuni napoletani di Giugliano in Campania, Nola, Afragola, e in quelli casertani di Marcianise, Maddaloni, Mondragone e Castel Volturno, 32 equipaggi, per un totale di 73 unita’ dell’Esercito Italiano e dei Comandi delle polizie locali.

Sono state controllate 8 attivita’ imprenditoriali e commerciali operanti nel settore edilizio, delle autoriparazioni, tessile e del riciclaggio dei rifiuti; per cinque aziende, tra cui un’autorimessa ed una ditta tessile, e’ scattato il sequestro per violazione della normativa ambientale e per mancanza delle previste autorizzazioni amministrative. Le aziende smaltivano illecitamente rifiuti speciali. Sono stati inoltre individuati 4 nuovi siti di sversamento di rifiuti solidi urbani, eternit, elettrodomestici, materiale edile e pneumatici usati.