Tutto fatto. Arriva alla conclusione la trattativa per portare Arkadiusz Milik dal Napoli all’Olympique Marsiglia

di Stefano Esposito

L’attaccante polacco ha raggiunto nella mattinata di ieri Marsiglia con un volo privato da Capodichino per svolgere le visite mediche e legarsi al suo nuovo club.

ad

Come riporta il collega ed esperto di mercato di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, l’intesa con il Napoli è stata definita sulla base del prestito con obbligo di riscatto, per un valore complessivo di 12 milioni di euro.

9 milioni rappresentano la parte fissa e 4 quella legata ai bonus, con il Napoli che avrà anche una percentuale del 20% sull’eventuale futura rivendita di Milik.

Una soluzione che accontenta sia il Napoli, che rischiava di perdere l’attaccante a parametro zero a fine stagione, che il giocatore, mai impiegato da Gattuso in stagione.

Ad agevolare la partenza dell’attaccante polacco classe 1994 verso l’Olympique Marsiglia sono stati anche i segnali distensivi arrivati nelle scorse ore dalla dirigenza azzurra.

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha infatti rinunciato alle richieste che si aspettava dal giocatore, legate sia alla sponsorizzazione del ristorante in Polonia che alle multe dell’ammutinamento.

Ora per Milik è tempo di iniziare un nuovo capitolo di carriera in Francia.

Arek Milik si era presentato nell’estate del 2016 a Napoli con l’etichetta dell’uomo che avrebbe dovuto occupare il non facile posto lasciato da Higuian.

32 milioni nelle casse dell’Ajax. Da tutti indicato come un grande prospetto, ma che fino a quel momento non aveva lasciato segni indelebili nel calcio mondiale.

Due partite, due doppiette. Prima in campionato (contro il Milan) e poi il Champions (sul campo della Dinamo Kiev).

L’entusiasmo è durato poco, fino al 9 ottobre 2016, quando Milik si è rotto il crociato durante una gara con la sua Polonia. L’infortunio lo ha tenuto fuori per 127 giorni. Una vera eternità per un giocatore che proprio quell’anno avrebbe dovuto prendere per mano il Napoli e condurlo in vetta al campionato.

Nella seconda stagione a Napoli, il 24 settembre 2017, durante la gara di campionato Spal-Napoli si è nuovamente infortunato.

158 giorni senza giocare. Con Mertens, trasformato in bomber da Maurizio Sarri, per il polacco solo qualche piccola apparizione al suo rientro.

Nella stagione 2018/2019 Milik realizza 20 gol.

Dopo una lunga trattativa per il rinnovo del contratto, arriva la rottura definitiva tra il club azzurro ed il calciatore polacco, messo fuori rosa.

Dopo aver rifiutato Roma e Fiorentina, l’attaccante ha deciso di non aspettare la Juventus fino a giugno per non perdere gli Europei, accettando dunque l’offerta del Marsiglia.

In azzurro 46 reti in 122 partite, 5 assist, 8 doppiette ed una tripletta

Di seguito le prime dichiarazioni dell’ex azzurro, nuovo calciatore del Marsiglia

“Felice ed orgoglioso di annunciare che sono ufficialmente un calciatore del Marsiglia, uno dei più prestigiosi club europei. Sono pronto per questa nuova avventura, allez OM”