L'intervista del sindaco de Magistris alla webtv del Comune di Napoli dopo il primo turno alle amministrative
L'intervista del sindaco de Magistris alla webtv del Comune di Napoli dopo il primo turno alle amministrative (2018)

A che titolo la webtv del Comune di Napoli manda in onda una intervista al sindaco Luigi de Magistris sui risultati elettorali del suo movimento politico?
La webtv – di cui è responsabile il capo ufficio stampa dell’Amministrazione comunale, Mimmo Annunziata – dovrebbe occuparsi della vita istituzionale dell’ente, non dei suoi singoli protagonisti o meglio di un suo singolo protagonista. Dunque, seguendo questo ragionamento, che cosa impedisce alla consigliera comunale e deputata Valeria Valente di commentare ai microfoni dell’emittente di Palazzo San Giacomo i risultati del Pd alle ultime amministrative? Perché il sindaco sì e lei no? Chi decide chi deve comparire sul piccolo schermo, e sulla base di quale valutazione?

 L'intervista del sindaco de Magistris alla webtv del Comune di Napoli dopo il primo turno alle amministrative
L’intervista del sindaco de Magistris alla webtv del Comune di Napoli dopo il primo turno alle amministrative

Peraltro, la webtv assomiglia sempre più a TeleKabul: tutti gli spazi sono monotematici. Anzi, monocolore: arancione. Non c’è spazio per le opposizioni, mancano le interviste e i servizi sulle attività delle commissioni di cui sono presidenti gli esponenti della minoranza, ma non solo. Grande attenzione per Giggino, qualcosina – giusto per non scontentarli – agli assessori e zero assoluto per tutti gli altri. Eppure, il consiglio comunale è l’organo legislativo della città. De Magistris che parla del suo movimento è un tema istituzionale che interessa gli spettatori (pochini, a dire il vero) della webtv?
Una webtv che funziona e si avvale di risorse tecniche e umane pubbliche, è bene sempre ricordarlo.

ad

(1-continua)

Riproduzione Riservata